Domenica 13 settembre. Dovrebbe essere questa la data di inizio del torneo di serie C 2020-2021, secondo quanto emerso nel consiglio federale tenutosi ieri. Se così fosse saranno trascorsi la bellezza di 204 giorni senza vedere il Pontedera disputare una partita ufficiale di campionato. L’ultima volta dei granata in campo risale infatti a domenica 23 febbraio, 6a di ritorno, Pontedera-Alessandria 0-1. "Prima che la nuova serie C riparta – ha dichiarato il presidente di Lega pro, Francesco Ghirelli, al termine della riunione di ieri –...

Domenica 13 settembre. Dovrebbe essere questa la data di inizio del torneo di serie C 2020-2021, secondo quanto emerso nel consiglio federale tenutosi ieri. Se così fosse saranno trascorsi la bellezza di 204 giorni senza vedere il Pontedera disputare una partita ufficiale di campionato. L’ultima volta dei granata in campo risale infatti a domenica 23 febbraio, 6a di ritorno, Pontedera-Alessandria 0-1. "Prima che la nuova serie C riparta – ha dichiarato il presidente di Lega pro, Francesco Ghirelli, al termine della riunione di ieri – bisognerà aspettare il termine della serie B (il primo week-end di agosto, ndr). Credo che si possa riprendere a metà settembre". In tal caso è lecito pensare che la preparazione atletica del Pontedera, che si svolgerà come da consuetudine allo stesso stadio Mannucci, possa ricominciare nella prima settimana di agosto, magari sabato 8. Ci sono dunque ancora una cinquantina di giorni per rimettere in moto la macchina granata, che necessita di una riorganizzazione anche a livello tecnico, in considerazione del fatto che mai nella storia del calcio, almeno quello moderno, c’era stato un vuoto agonistico di oltre sei mesi.

Come vi abbiamo già anticipato nell’edizione di ieri, il presidente-direttore Paolo Giovannini avrebbe nel frattempo già iniziato il giro di contatti con lo staff tecnico, e non dovrebbe avere problemi a ricevere il "sì" a proseguire il rapporto dall’allenatore Ivan Maraia e dei suoi collaboratori. Sulla composizione della squadra – anche se il mercato ufficialmente dovrebbe aprirsi l’1 settembre, data di inizio stagione, e chiudersi il 5 ottobre – il direttore generale, che rilascerà dichiarazioni soltanto dopo che il suo incarico pro-tempore di presidente sarà ufficializzato, avrà senz’altro avuto modo in questi giorni di iniziare a fare le valutazioni necessarie sia sulle riconferme sia sui nuovi arrivi. Parallelamente alle questioni tecniche i prossimi due mesi dovranno anche servire per risistemare la questione societaria dopo l’uscita del presidente Paolo Boschi e del socio Filippo Tagliagambe, che hanno lasciato senza proprietario circa il 69 per cento delle quote, affidate al sindaco Matteo Franconi e senza pretendere un euro.

Intanto prosegue a buon ritmo l’iniziativa della società di far scegliere ai tifosi la maglia con cui il Pontedera scenderà in campo nella prossima stagione. Sulle pagine Facebook e Instagram del club vengono proposti 5 kit, ciascuno comprendente prima, seconda e terza maglia, e ciascuno accostato ad un singolo smile. Per votare basta scegliere lo smile corrispondente al kit preferito e abbinarlo al like. Per dare la propria preferenza c’è tempo fino alle 22 di martedì 30 giugno.

Stefano Lemmi