La performance della 27enne Trevisan è stata finora impeccabile
La performance della 27enne Trevisan è stata finora impeccabile

Si è fermato sul più bello il cammino di Martina Trevisan ai campionati italiani assoluti che si sono tenuti la scorsa settimana a Todi. La finale di ieri per il titolo italiano contro Jasmine Paolini si è interrotta subito dopo il primo set (6-5 per la Paolini) per un infortunio subito dalla tennista cresciuta al Tennis Club di Pontedera. E così è stata Paolini a laurearsi campionessa italiana. Il rientro della 27enne nata e cresciuta in Valdera dopo lo stop forzato dal lockdown è stato ottimo. All’esordio ai campionati italiani la Trevisan aveva battuto Cristiana Ferrando al primo turno (7-6, 6-2) e Cristiana Ferrando (6-0, 6-2) ai quarti di finale. Poi sabato la grande vittoria in semifinale contro Elisabetta Cocciaretto, battuta anch’essa 7-5, 6-4. Ieri dunque la finalissima contro la quotata Paolini finita troppo presto, dopo il primo set per un problema alla coscia destra che non le ha permesso di continuare. Una settimana comunque ottima per la Trevisan che ha espresso un buon livello di gioco e adesso dita incrociate per capire l’entità dell’infortunio in vista dei campionati italiani a squadra, di cui la Trevisan è campionessa in carica con il suo Tc Prato. Nella finale maschile è stato invece Lorenzo Sonego a laurearsi campione italiano superando Arnaboldi. (L.B.)