ANDREA MARTINO
Cronaca

Sicurezza, collaborazione e lotta all’abusivismo: Confcommercio incontra il questore Salvo

I vertici dell’associazione di categoria hanno fatto il punto con il nuovo titolare della Questura

Il presidente e il direttore di Confcommercio Pisa con il questore

Il presidente e il direttore di Confcommercio Pisa con il questore

Pisa, 18 settembre 2023 – Sicurezza, abusivismo e contrasto alle attività illegali. Questi i temi al centro dell'incontro tra il nuovo questore di Pisa Sebastiano Salvo e Confcommercio Pisa, rappresentata dal presidente Stefano Maestri Accesi e dal direttore Federico Pieragnoli. “Apprezziamo la totale disponibilità dimostrata dal questore - commenta il presidente Maestri Accesi -: Fondamentale per rafforzare il rapporto di collaborazione e fiducia tra imprenditori e forze dell'ordine che in questi anni non è mai venuto meno. Le premesse per proseguire in una fattiva collaborazione ci sono tutte, con l'obiettivo di contrastare i fenomeni di abusivismo, illegalità, malamovida, determinanti per garantire il necessario contesto di sicurezza a imprenditori e commercianti“.

“Ci sono zone della città che richiedono una particolare attenzione sul tema della sicurezza” precisa il direttore Pieragnoli. “Pensiamo ad aree strategiche come la Stazione e il Centro storico, dove riceviamo numerose segnalazioni in merito a risse e violenze ed episodi che contrastano con il libero diritto di fare impresa nel rispetto delle regole, così come sul litorale pisano, anche considerate i recenti furti e danneggiamenti avvenuti a Marina di Pisa, e nell'area di piazza Duomo, dove ci viene segnalato un preoccupante aumento di venditori abusivi”.

“Abbiamo rappresentato al Questore la necessità di un puntuale controllo del territorio e di una costante presenza di forze dell'ordine, ben consapevoli che nessuno ha la bacchetta magica, tantomeno per risolvere problemi complessi che da anni attanagliano la nostra città e il territorio. Siamo tuttavia convinti che la disponibilità dimostrata dal Questore sia indispensabile per avviare un percorso improntato al dialogo e alla collaborazione” concludono Maestri Accesi e Pieragnoli.