Marco Masoni e Angelique
Marco Masoni e Angelique

Pisa, 14 agosto 2019 - Un appuntamento da non perdere nel caldo pisano di Ferragosto.

5 agosto 1969: cominciava Woodstock.

15 agosto 2019: Marco Masoni, insieme ad Angelique, racconta Woodstock.

Non il primo, non il più grande ma senza dubbio il più importante festival della storia della musica. Un cast stellare, da Jimi Hendrix agli Who a Janis Joplin a Crosby Stills Nash & Young fino alle star allora nascenti Santana, Joe Cocker, Joan Baez e decine di altri nomi diventati enormi nel decennio successivo.

"Tre giorni di musica e pace", questo era lo slogan del festival. Marco Masoni (insegnante, critico musicale, divulgatore) giovedì 15 agosto alle 21,00 a Pisa ad Argini & Margini (ingresso gratuito) racconterà quei quasi quattro giorni di comunione pacifica tra più di 400.000 persone accorse da tutto il mondo e di musica incredibile che è restata nella storia. La formula è la stessa della rassegna "Spiriti Solitari - Cantautori ascoltati visti e raccontati", ideata da Marco Masoni e portata avanti con crescente successo da gennaio insieme a Fabrizio Bartelloni: raccontare dei pezzi di arte musicale insieme a video e audio originali d'epoca, spesso rari.

Stavolta sul palco ci sarà anche Angelique, cantante e attrice: "Sì - spiega Masoni - vorrei iniziare una serie di incontri dedicati al rock internazionale e per affiancarmi ho pensato ad una grande voce pisana, appassionata di rock e che ha anche già recitato in alcune importanti produzioni nazionali. Speriamo di cominciare con lei degli appuntamenti mensili a partire da ottobre, raccontando un disco storico alla volta, con il contorno di cinema, cultura, politica, società dell'epoca in cui uscì quel 33 giri, che sia Revolver o Pet Sounds o The Dark Side Of The Moon. Già affrontare un tema come Woodstock significa giocoforza parlare della società e della cultura della fine degli anni '60. Spero sia il primo di molti incontri stimolanti e divertenti. Del resto il mio principale obiettivo è informare divertendo, fare infotainment.

" Ma non ci sarà solo musica: a fianco del palco anche il live painting di Giada Matteoli, che dipingerà in diretta un quadro raffigurante un importante artista di Woodstock e il body painting di Giulia Serrentino, che dipingerà in stile hippie il corpo di una modella e di chi lo vorrà. "Sarebbe bello ricreare anche nell'abbigliamento di chi verrà un'atmosfera un po' hippie e spensierata da fine anni '60: magari venite scalzi, vestiti molto colorati, con gonnellone o mini abiti, qualche frangia e tante bolle di sapone!", conclude Masoni.

Appuntamento alla sera di ferragosto, giovedì 15 ad Argini & Margini. Inizio ore 21,00.