Pugilato. La boxe carrarese si è messa in mostra ai campionati italiani

Organizzare i Campionati Italiani Assoluti di Boxe Elite Maschili e Femminili fuori provincia è stato un successo per la Pugilistica Carrarese "Enrico Bertola" in collaborazione con il Boxing Club di Siena. 2500 persone coinvolte, 230 atleti sul ring, soddisfazione della Federazione Italiana di Pugilato.

La boxe carrarese si è messa in mostra ai campionati italiani
La boxe carrarese si è messa in mostra ai campionati italiani

"Sotto l’aspetto organizzativo per noi sono stati un successo". C’è soddisfazione in via Cattaneo dove tracciano un bilancio dei recenti campionati italiani assoluti di boxe elite maschili e femminili, che la Federazione italiana di pugilato ha affidato alla Pugilistica Carrarese "Enrico Bertola" in collaborazione con il Boxing Club di Siena. Campionati che si sono svolti a Chianciano Terme, nel senese, lontano da Carrara, ancora alle prese con strutture sportive inadeguate per la normale attività e ancor di più per manifestazioni di livello nazionale. E quella organizzata dalla Pugilistica Carrarese è stata una competizione che ha coinvolto 2500 persone tra atleti, tecnici, dirigenti e arbitri-giudici, dove oltre 230 atleti, tra maschi e femmine, sono saliti sul ring. "Se la federazione ci ha dato nuovamente questo incarico vuol dire che è molto soddisfatta del nostro lavoro – dice il ds Franco Franchini (nella foto) – anche se organizzare fuori provincia diventa tutto più difficile per questioni di lontananza dai punti di riferimento". Un pizzico di rammarico per non avere propri atleti sul ring dei nazionali: "non è facile arrivarci, occorre vincere i regionali, ma alcuni dei nostri sono al momento fermi mentre Matteo Petriccioli, che avrebbe potuto puntarci, è passato al professionismo".

ma.mu.