Show delle polemiche: "Canzoni sessiste dal rapper Mudimbi". Ma il Comune rassicura

Opposizione all’attacco in consiglio: "Frasi contro donne e disabili". Persiani replica alle critiche lanciate sulla festa di stasera di fine anno. "Polemica strumentale: i brani sotto accusa non sono in scaletta".

Show delle polemiche: "Canzoni sessiste dal rapper Mudimbi". Ma il Comune rassicura
Show delle polemiche: "Canzoni sessiste dal rapper Mudimbi". Ma il Comune rassicura

"Tanto rumore per nulla è stata innestata una polemica strumentale di origine politica. Quelle canzoni non erano in programma" così il sindaco Francesco Persiani risponde alle accuse. Il caso del concerto di fine anno a Marina e quei testi del cantautore Michel Mudimbi, si apre tra i banchi della politica, durante l’ultimo consiglio comunale dell’anno. Nel mirino alcuni passaggi dell’artista che ha partecipato a Sanremo, in particolare i brani ‘Supercalifrigida’ del 2013 e ‘Schifo’ del 2017 considerati sessisti e contro le minoranze. Così i banchi dell’opposizione saltano sulle barricate, al punto da chiedere all’amministrazione di rinunciare al contratto con il cantautore di San Benedetto del Tronto. Si aprono le polemiche anche sui social, arrivano direttamente all’agenzia organizzatrice dell’evento, la Star-m, che rassicura dato "che non verrà eseguita nessuna performance artistica che possa essere considerata lesiva in qualsiasi modo verso: donne, minoranze etniche, minoranze religiose e tantomeno verso i portatori di handicap" scrive l’agenzia in un comunicato. Il brano del 2013 anche sigla della trasmissione Asganaway su Radio Deejay ha riscosso in quell’anno un grande successo in radio. Invece il brano del 2017 è un estratto del suo album d’esordio ‘Michel’. "In riferimento alle canzoni intitolate ‘Schifo’ e ‘Supercalifrigida’ ci teniamo a precisare che sono fuori scaletta dell’artista da diverso tempo - prosegue la Star-m - e che esse sono figlie di un periodo produttivo ormai lontano dell’artista. Assicuriamo che le canzoni sopra elencate non verranno riprodotte nella serata di capodanno". "Questa è una serata all’insegna del divertimento - conclude Persiani - e come sempre si vuole fare in modo che tutto questo sparisca e rimanga solo un’inutile polemica".