Il Giorno del Ricordo. Solenni celebrazioni per le vittime delle foibe

Consiglio provinciale in seduta aperta e congiunta con quelli di Massa e Carrara. Anche Montignoso rende omaggio ai martiri ma non partecipa alle iniziative unitarie.

Il Giorno del Ricordo. Solenni celebrazioni per le vittime delle foibe
Il Giorno del Ricordo. Solenni celebrazioni per le vittime delle foibe

Montignoso celebrerà il Giorno del Ricordo anche se non parteciperà alle iniziative unitarie in Provincia: "Confermiamo che quest’anno, così come l’anno precedente, onoreremo il Giorno del Ricordo con la deposizione di una targa commemorativa dedicata a Mario Buffoni nel parco a lui intitolato. Nato a Montignoso nel 1920 e membro del Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza, ha servito il suo Paese prima di essere trasferito alla Questura di Gorizia. La cerimonia si propone di rendere omaggio non solo a Buffoni, ma a tutte le vittime dei crimini perpetrati al confine orientale italiano durante gli eventi della Seconda guerra mondiale". Così i capigruppo di maggioranza a Montignoso, Marino Petracci, Eleonora Petracci, Raffaello Gianfranceschi, Andrea Gabrielli, Stefano Del Giudice e Giuseppe Manfredi replicano alla consigliera Michela Bertelloni della Lega che aveva denunciato la ‘mancanza’ di Montignoso alle celebrazioni previste oggi a Palazzo Ducale. "La decisione – incalzano – è stata presa in sede di conferenza dei capigruppo, durante la quale la consigliera Bertelloni non era presente con il sostegno di due consiglieri di minoranza, Donatella Berti e Francesco Matteucci. L’iniziativa sul Giorno del Ricordo è stata proposta in tempi stretti, senza la possibilità di una discussione approfondita. Il desiderio è di estendere l’osservanza solenne non solo al Giorno del Ricordo, ma anche quelli della Memoria e della Liberazione a partire dal prossimo anno. Inoltre, riteniamo opportuno coinvolgere tutti i consigli comunali della provincia, non solo Montignoso, Massa e Carrara". Posizione condivisa anche dalla consigliera di minoranza, Donatella Berti: "Bertelloni non strumentalizzi il consiglio solenne convocato a Montignoso per il giorno della Memoria. Un consiglio richiesto dal consigliere Matteucci con la mia sottoscrizione, non certo quella da parte dalla minoranza di centrodestra che anzi si è rifiutata di firmare, pertanto è scorretto attribuirsi meriti non dovuti".

Le celebrazioni istituzionali in programma oggi prevedono alle 11.30 un consiglio provinciale in seduta aperta (riunione congiunta con i consigli comunali di Carrara e di Massa) per ricordare le vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale, nella Sala della Resistenza. Previsti interventi del presidente Gianni Lorenzetti, dei sindaci di Massa e di Carrara oltre all’intervento del presidente del Comitato provinciale dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia. Nella stessa giornata, inoltre, previste alcune iniziative collaterali: alle 9.15 la deposizione di una corona di fiori alla Colonia Vercelli a Marina di Carrara, alle 10 inaugurazione di una mostra fotografica all’Archivio di Stato di Massa. Dopo il consiglio provinciale, deposizione di una corona al parco intitolato a Norma Cossetto sul viale Roma a Massa.