Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Tau acciaccato cede agli amaranto Ma non è ancora tutto perduto

C’è chi conserverà l’accredito, chi la locandina della partita, perché il match contro il Livorno per il Tau rimarrà comunque un fatto storico. In tribuna c’erano i vari Cristiano Lucarelli (ex Livorno e attuale tecnico della Ternana), Paolo Giovannini ed altri. Sotto il profilo tecnico nessuno si era illuso del ko livornese contro il Figline. Ci sono giocatori, come Vantaggiato autore della tripletta, che con l’Eccellenza non hanno nulla a che spartire. La formazione di mister Cristiani, (squalificato ha seguito la gara in tribuna), ha comunque pagato dazio anche agli infortuni. Tra i motivi di orgoglio, i giovani messi in evidenza: Di Biagio, appena 18 anni, ha dovuto prendere il posto mesi fa del titolare Carcani infortunato e lo ha fatto al meglio. Ma anche gli altri, da Fazzini a Lucchesi. Resistere 66 minuti alla corazzata tirrenica ha un significato importante.

E adesso? Bisogna sperare che Livorno vinca a Figline. Con i valdarnesi a quota 4 e lo scontro diretto ad Altopascio da giocare, c’è ancora una speranza. Battere i gialloazzurri significherebbe raggiungerli avendo il doppio scontro diretto a favore. A quel punto il 15 maggio al Picchi sarebbe una festa. Se Mancini e compagni dovessero giungere terzi, passeranno dalle "forche caudine" degli spareggi nazionali, in un percorso lungo e tortuoso fino a giugno.

Massimo Stefanini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?