Marta Bastianelli

Segromigno in Piano (Lucca), 8 settembre 2018 - Una mattinata intensa con una punta di commozione. Prima la celebrazione di una Santa Messa al suo ricordo, quindi la visita delle atlete e dell’intera carovana presso la tomba dove riposa Michela Fanini. Dopo il cronoprologo di Campi Bisenzio firmato dalla diciannovenne finlandese Paulina Lotta Lepisto, la prima delle due tappe del Giro della Toscana donne in provincia di Lucca.

Sul traguardo di Segromigno in Piano è sfrecciata per prima la campionessa europea Marta Bastianelli che ha fatto valere le sue eccellenti doti di velocista regolando un gruppo forte di una ventina di atlete. Una volata magistrale quella della laziale del Team Alè Cipollini mentre la nuova maglia rosa del Giro è la brillante cubana Arlenis Sierra della Astana Womens.

LA CRONACA - A mezzogiorno il via con sei giri da percorrere. Per i primi 60 chilometri gruppo compatto con due note di rilievo, il primo traguardo volante vinto dalla Deiva Tuslaite, ed una caduta che ha visto coinvolte una decina di atlete. Il secondo Tv vinto da Chiara Consonni e gruppo sempre compatto dopo 85 Km alla fine del 4° giro, prima dei due finali con la salita di Segromigno Monte.

Qui il gruppo si fraziona in tre tronconi mentre al suono della campana che segnala l’ultimo giro prova la Muccioli ripresa dalla Laizane e da altre 16 atlete che sul traguardo erano regolate con estrema autorità dalla Bastianelli.

ORDINE DI ARRIVO: 1) Marta Bastianelli (Team Alè Cipollini) Km 133,6, in 3h18’42”, media Km 40,342; 2) Arlenis Sierra (Team Alè Cipollini); 3) Diana Klimova (Russia); 4) Confalonieri; 5) Wilkos; 6) Leleivyte; 7) Quagliotto; 8) Tomasi; 9) Shekel; 10) Wright.

CLASSIFICA GENERALE: 1) Arlenis Sierra (Astana Womens); 2) Bastianelli a 7”; 3) Confalonieri a 11”; 4) Pirrone a 13”; 5) Wright a 14”; 6) Bertizzolo s.t.; 7) Tomasi s.t.; 8) Paladin a 15”; 9) Shekel a 16”; 10) Klimova s.t.

La tappa conclusiva domenica 9 settembre con partenza ufficiosa da Lucca alle 13 ed ufficiale da Piazza Aldo Moro a Capannori mezzora più tardi. Saranno 122 chilometri con la breve ma impegnativa salita di Valgiano a 9 Km dal traguardo di Capannori. Si annuncia bagarre fino in fondo per la conquista del successo finale.