Dieci milioni per la Valle del Serchio. Pronti vari interventi nel territorio grazie al Fondo di Sviluppo

La regione Toscana ha reso pubblici gli investimenti finanziati grazie alla manovra del Governo. Il sindaco di Molazzana Talani: "Un grande passo in avanti che ci permetterà di completare grandi opere".

Dieci milioni per la Valle del Serchio. Pronti vari interventi nel territorio grazie al Fondo di Sviluppo
Dieci milioni per la Valle del Serchio. Pronti vari interventi nel territorio grazie al Fondo di Sviluppo

Reso pubblico dalla Regione Toscana il programma di investimenti su interventi finanziati dal Fondo di Sviluppo e Coesione pianificati per i prossimi cinque anni. Nella prima metà di febbraio il Fondo entrerà in vigore con un accordo firmato dal presidente della Regione e dal presidente del Consiglio Giorgia Meloni. Tenendo conto che la le priorità risultano essere gli interventi relativi a strade e mobilità, quasi dieci milioni di euro vanno a investimenti che interessano la Valle del Serchio e, in particolare la Garfagnana.

Tra le opere pubbliche di messa in sicurezza del territorio, oltre 4 milioni sono stati attribuiti per un intervento di riduzione del rischio relativo al movimento franoso a valle e a monte della frazione di Agliano, nel comune di Minucciano, 2 milioni vanno al secondo lotto di lavori urgenti di messa in sicurezza e consolidamento del movimento franoso che interessa l’abitato di Ca’ di Matteo nella frazione di Cascio, sulla provinciale 43, circa un milione di euro finanziati per la mitigazione del movimento franoso a valle dell’abitato della frazione di Capanne di Careggine, nel comune di Careggine, mentre 840mila serviranno per la mitigazione del movimento franoso a valle della strada comunale in località al Caldo nel comune di Sillano Giuncugnano. Discorso a parte per il milione e 350mila euro destinati alla riqualificazione e valorizzazione della Casa Museo di Fosco Maraini in località Pasquìgliora, nel comune di Molazzana.

L’abitazione dell’alpinista, etnologo, fotografo, scrittore e viaggiatore, scelta per trascorrere giorni in tranquillità tra le cime Apuane, è già stata oggetto di importanti progetti relativi anche ai sentieri che ne consentono l’arrivo in sicurezza, progetto curato dal Cai in collaborazione con il comune di Molazzana e altri enti, tra i quali anche l’Unione dei Comuni della Garfagnana e la Regione Toscana. "Possiamo considerare questo nuovo stanziamento come un passo notevole in avanti, che ci consentirà di completare un progetto ambizioso e di grande respiro che non riguarda soltanto il nostro Comune, bensì la Valle intera - commenta il sindaco di Molazzana Andrea Talani -. Una scommessa che possiamo dichiarare vinta, che ha visto l’acquisto dell’abitazione del nostro illustre concittadino d’adozione da parte del Comune e ha poi catalizzato l’attenzione e la collaborazione di tanti enti e associazioni. A oggi, nonostante il percorso sia soltanto iniziato con un primo finanziamento della Regione Toscana, il progetto ha già notevolmente rivitalizzato l’area ponendosi come importante polo culturale di attrazione turistica".

Fiorella Corti