Quotidiano Nazionale logo
8 mag 2022

Scatta l’ora di gettare il cuore oltre l’ostacolo

In 9.000 alle 12.30 “Picco“ contro la Dea per l’impresa. Erlic e Bastoni tornano nell’undici iniziale. Sala e Nzola non convocati

Martin Erlic torna fra i titolari nel confronto in programma. oggi alle 12.30 allo stadio ’Picco’ contro l’Atalanta. Mister Motta recupera anche Bastoni
Martin Erlic torna fra i titolari nel confronto in programma. oggi alle 12.30 allo stadio ’Picco’ contro l’Atalanta. Mister Motta recupera anche Bastoni
Martin Erlic torna fra i titolari nel confronto in programma. oggi alle 12.30 allo stadio ’Picco’ contro l’Atalanta. Mister Motta recupera anche Bastoni

Per le migliaia di appassionati di fede aquilotta – oltre novemila gli spettatori previsti al ‘Picco’ – il match Spezia-Atalanta, in programma alle ore 12,30 (arbitra Maresca, al Var Irrati), avrà un significato duplice: sarà il mezzo per raggiungere la salvezza e il modo per esternare in modo civile l’orgoglio tipicamente spezzino di non mollare mai, anche di fronte alle avversità. Emblematico il motto dei tifosi: "Noi con la voce, voi con il cuore, insieme lottiamo e vinciamo". Mai come in questa occasione la professione di fede di migliaia di spezzini è un sentimento sentito e voluto, ben traducibile dall’appello della Curva Ferrovia: "Abbiamo sempre saputo che dobbiamo lottare contro tutto, ma siamo consapevoli che insieme siamo imbattibili. Fino all’ultima battaglia, bianca è la nostra maglia".

Supporter aquilotti che mister Motta ha reclutato simbolicamente come titolari nella sua squadra titolare: "Nella formazione iniziale metterò i nomi di tutti i tifosi che saranno al ‘Picco’". È chiaro che l’eco del clamoroso errore arbitrale verificatosi nel corso di Spezia-Lazio, che di fatto ha privato lo Spezia di un punto incredibilmente importante in chiave salvezza, rimbomba ancora nella testa di tutti i dirigenti, giocatori, tecnici e tifosi, per una ferita che continua a sanguinare.

Mister Motta lo ha ribadito a chiare lettere: "Sono arrabbiato, i ragazzi hanno subito un’ingiustizia costata punti importanti per la classifica". Al tempo stesso il tecnico ha invitato a guardare avanti, ribadendo la fiducia nella sua squadra: "I miei giocatori sono meravigliosi, in questi giorni si sono allenati al top delle loro potenzialità per affrontare al massimo il match contro una squadra forte qual è l’Atalanta". Per la gara odierna il tecnico delle Aquile ha convocato ventitré giocatori, lasciando ai box per scelta tecnica Strelec, Podgoreanu, Sala e Nzola, quest’ultimo evidentemente ormai ai margini dopo l’episodio dell’orecchino in Spezia-Inter, anche se il suo apporto in questo rush finale sarebbe stato importante. Prevedibile qualche cambiamento nell’undici iniziale, con il ritorno di Erlic in difesa e di Bastoni sull’esterno.

Probabile la riproposizione del sistema di gioco 4-2-3-1. A guardia dei pali vi sarà Provedel, con Amian terzino destro, Erlic e Nikolaou centrali e Reca sulla sinistra. In mediana vi saranno Maggiore e Kiwior, mentre sul fronte offensivo l’inamovibile Gyasi occuperà la zona destra del campo, Bastoni (in ballottaggio con Verde) il versante opposto, con Agudelo sulla trequarti alle spalle di Manaj. A disposizione: Zoet, Zovko, Hristov, Ferrer, Bertola, Sher, Nguiamba, Bourabia, Kovalenko, Salcedo, Antiste. Quattro gli Aquilotti che hanno vestito la maglia dell’Atalanta: Kovalenko, Reca, Sala (non convocato) e Colley, quest’ultimo indisponibile per infortunio. Assente anche Sena.

Fabio Bernardini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?