Giovanni Toti riconfermato presidente della Regione
Giovanni Toti riconfermato presidente della Regione

Genova, 21 settembre 2020 - Giovanni Toti nasce a Viareggio, il 7 settembre 1968 e ha 52 anni. Dal 2003 è sposato con la giornalista Siria Magri. Ex consigliere politico ed ex europarlamentare di Forza Italia, dal 19 giugno al 1 agosto 2019 ne è stato anche coordinatore nazionale. Nel 2019 ha fondato il partito politico 'Cambiamo!', di cui e' leader. Prima ancora della carriera politica, Toti è un giornalista: nel 1996 firma il suo primo contratto come stagista per Mediaset e nel 1997 esordisce a Studio Aperto, un legame che proseguirà fino al 2014.

La carriera politica di Toti, invece, affonda le sue radici negli anni 80, quando il giornalista e attuale presidente di Regione Liguria, militò nella Federazione Giovanile Socialista Italiana, sezione giovanile del Partito Socialista Italiano, fino alla maggiore eta'. Per anni molto vicino a Silvio Berlusconi, viene da lui nominato, il 24 gennaio 2014, consigliere politico di Forza Italia in vista delle elezioni europee; lo stesso giorno si dimette da ogni incarico lavorativo con Mediaset. Toti si definisce un "moderatissimo", fa parte del Comitato di Presidenza, e' uno dei 14 membri del Coordinamento di Forza Italia. Il 16 aprile 2014 viene ufficialmente candidato alle elezioni europee come capolista di Forza Italia nella Circoscrizione Italia nord-occidentale comprendente Liguria, Lombardia, Piemonte e Valle d'Aosta. Grazie alle 148.291 preferenze diventa europarlamentare, risultando il primo degli eletti di Forza Italia nel Nord-Ovest. Residente dal 2001 nella frazione Bocca di Magra del comune di Ameglia in provincia della Spezia, il 1 aprile 2015 Toti viene candidato alla presidenza della Regione Liguria da Forza Italia, appoggiato dalla Lega Nord, Area Popolare, Fratelli d'Italia, dal Nuovo PSI, Riformisti Italiani e dal Partito Liberale Italiano.

Il 31 maggio vince le elezioni con il 34,44% pari a 226 710 voti, contro il 27,84% di Raffaella Paita del Partito Democratico. La sua coalizione ottiene 16 su 31 seggi in palio. La proclamazione ufficiale come presidente avviene l'11 giugno. L'elezione a presidente della Regione, lo obbliga a dimettersi da europarlamentare. Toti e' vicepresidente della Conferenza delle regioni e delle province autonome, presieduta da Stefano Bonaccini, presidente dell'Emilia-Romagna. Il 20 agosto 2018, dopo la tragedia del ponte Morandi, viene nominato commissario delegato all'emergenza. Il 19 giugno 2019 viene nominato da Berlusconi coordinatore di Forza Italia insieme con Mara Carfagna. Il 1 agosto Berlusconi nomina un nuovo Coordinamento escludendo Toti che decide di lasciare gli azzurri non essendo riuscito ad apportare cambiamenti nei precedenti quaranta giorni e di fondare il 7 agosto il movimento Cambiamo!, registrandone il Comitato promotore a Roma, al quale aderiscono parlamentari di Forza Italia, numerosi amministratori locali e semplici cittadini.