Turismo avanti tutta. Record di visitatori: 16 milioni di presenze. Spezia è protagonista

Arrivano notizie più che positive dai dati degli afflussi in Liguria. Le Cinque Terre prese d’assalto soprattutto dagli stranieri (+11,51%). "Un grande risultato che premia gli investimenti nella promozione".

Turismo avanti tutta. Record di visitatori: 16 milioni di presenze. Spezia è protagonista
Turismo avanti tutta. Record di visitatori: 16 milioni di presenze. Spezia è protagonista

Turismo avanti tutta. Il 2023 si è chiuso con un boom di visitatori che hanno fatto schizzare la percentuale di gradimento della nostra Regione indicando numeri di forte crescita, preziosi per l’economia, occupazione e l’immagine dell’intero territorio. I segnali di una tendenza alla crescita si erano già registrati nel 2021 anche se con prevalenza di italiani considerata la coda lunga dell’emergenza sanitaria che ancora sava impedendo l’arrivo degli stranieri. Ma sia la scorsa estate che quella da poco passata hanno nuovamente registrato gli arrivi fuori dai confini del nostro Paese. Hanno risposto presente dall’America, Giappone oltre a Francia, Germania, Inghilterra che hanno messo nell’agenda di viaggio la Liguria e le bellezze della Provincia spezzina.

Nei primi 10 mesi dell’anno che si chiude oggi sono state registrate dagli uffici di Regione Liguria ben 16 milioni di presenze, una cifra straordinaria che mancava da oltre 20 anni. Una parte importante nell’attrazione Liguria l’ha recitata dunque anche la Provincia spezzina che ha incrementato l’affluenza in tutte le località, non soltanto prendendo d’assalto le ormai gettonatissime località delle Cinque Terre, registrando 2 milioni e 863.805 presenze (+5,56%) legate soprattutto ad un aumento a doppia cifra degli stranieri (+11,51%). Gli arrivi superano quota 1 milione (1.029.702) con una crescita dell’8,90% rispetto al 2022 e, in particolare, di oltre il 16% degli stranieri (+16,65%).

"Ci avviamo a chiudere l’anno – ha commentato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti – traguardando il record di 16 milioni di presenze turistiche sul territorio: è un risultato straordinario, dopo oltre 20 anni che la Liguria non raggiungeva numeri simili e ai dati definitivi mancano ancora i rilievi dei mesi di novembre e dicembre, comprese le festività. E’ stato davvero un grande risultato, che premia tutti gli investimenti in promozione turistica fatti in questi anni, oltre al grande lavoro svolto da tutti gli operatori del settore con sempre maggiore professionalità e competenza".

Grande soddisfazione per i dati emersi nel corso del 2013 è stata espressa anche dall’assessore al turismo della giunta ligure Augusto Sartori.

"Va ricordato – chiarisce l’assessore Augusto Sartori – che questi dati non tengono in considerazione quella fetta di turisti che soggiornano negli appartamenti in affitto e riservati a uso turistico, non ancora soggetti alla statistica degli uffici regionali. E’ evidente dunque la crescita della qualità dell’offerta della Liguria, che risponde sempre più alle esigenze di un turista consapevole e desideroso di vivere il territorio a 360 gradi durante i suoi soggiorni di vacanza".

A livello delle singole province, l’area metropolitana genovese ha supera i quattro milioni di presenze nei primi dieci mesi dell’anno (4.185.206) in crescita del 5,54% rispetto allo stesso periodo del 2022, positivo il dato anche per la Provincia di Imperia che tra gennaio e ottobre ha registrato 3 milioni e 127.193 presenze segnando un + 4,31% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Tra il periodo gennaio fino a ottobre nella provincia di Savona le presenze di turisti hanno superano di poco la quota cinque milioni (5.002.803), con un aumento complessivo un po’ più contenuto (+0,37%) rispetto allo stesso periodo della passata stagione.