Porto Venere, approvato il bilancio. Sturlese: “Investiremo nel territorio”

Continuità al lavoro del precedente quinquennio e gli obiettivi strategici del nuovo sindaco, a cominciare dal sociale

Porto Venere
Porto Venere

Porto Venere (La Spezia), 30 dicembre 2023 - Il consiglio comunale di Porto Venere ha approvato ieri il bilancio di previsione 2024-2026. Si tratta del primo Bilancio del nuovo mandato amministrativo, che la giunta guidata dal sindaco Francesca Sturlese ha proposto al consiglio entro il 31 dicembre: oltre a dare continuità al lavoro del precedente quinquennio, permetterà di dare piena operatività agli uffici fin dal primo gennaio per centrare gli obiettivi strategici proposti per quest’anno.

“Una programmazione finanziaria complessa quella del nuovo Bilancio 2024-2026 – informano dal Comune – , che vede l'Amministrazione puntuale sulla tenuta dei conti e programma nuovi interventi: sono state destinate maggiori risorse per il verde pubblico e per le manutenzioni del patrimonio esistente; per la mensa scolastica sono state stanziate risorse con un incremento del 60% rispetto al 2023. Aumentano anche le risorse destinate al sociale, per sostenere ancor di più i cittadini in difficoltà e contribuire al benessere sociale. Per garantire efficienza ed efficacia dell’azione amministrativa saranno previste nuove assunzioni nella programmazione del personale ed una maggiore lotta all'evasione e alla morosità tributaria. Particolare attenzione è stata posta al rispetto dei tempi di pagamento dei debiti commerciali nei confronti dei propri fornitori tanto che l’ente lo ha azzerato nel novembre 2023. Per far fronte alle criticità economiche, dovute all’incremento dei tassi di interesse, all’inflazione, agli obblighi in materia di spending review è stata introdotta l’addizionale comunale Irpef, con un’aliquota unica pari allo 0.8% e con una soglia di esenzione a 28.000 euro, in modo da non incidere sulla fascia di popolazione meno abbiente.Tutte le altre entrate tributarie mantengono le aliquote fissate nel 2023, fra le più basse in ambito provinciale, senza alcun incremento della pressione tributaria a carico dei contribuenti”.

“Nonostante la situazione di indebitamento in cui ancora versa il nostro Comune, debito fortemente ridotto negli ultimi anni, ma non ancora estinto – dichiara Francesca Sturlese, sindaco di Porto Venere – siamo riusciti ad approvare un buon bilancio e trovare risorse per investire nel territorio, nel sociale e nel funzionamento della macchina comunale. Abbiamo mantenuto lo scuolabus gratuito per i nostri ragazzi e incrementato le risorse per la mensa scolastica per continuare a garantire una spesa bassa per le famiglie. Investiamo parecchie risorse nelle politiche sociali e incrementiamo le risorse a disposizione per la manutenzione del territorio e per il verde pubblico. Continuiamo con le opere pubbliche: tra gli obiettivi per il prossimo anno ci sono importanti interventi come l’avvio dei lavori per il primo lotto della passeggiata a mare delle Grazie, per cui abbiamo ottenuto un importante finanziamento regionale, e la realizzazione del completamento della passeggiata pubblica del secondo lotto dell’Olivo a Porto Venere. Abbiamo mantenuto le stesse aliquote tributarie del 2023, tra le più basse della provincia. Con fatica abbiamo introdotto l’addizionale Irpef, per fronteggiare l’incremento dei tassi di interesse dei mutui e l’inflazione. Si tratta però di una scelta temporanea in cui abbiamo cercato di tutelare al meglio le fasce meno abbienti della popolazione, inserendo un’ampia fascia di esenzione. Con questo bilancio di previsione contiamo di rispondere al meglio ai bisogni della cittadinanza in termini di servizi, eventi, opere pubbliche utili alla collettività”.

Marco Magi