Quotidiano Nazionale logo
6 mag 2022

Sì, Gennai ora può sognare: sorrisi e ambizioni dopo il podio show in Superbike

Mirko Gennai sorride ed esulta sul podio di Assen
Mirko Gennai sorride ed esulta sul podio di Assen
Mirko Gennai sorride ed esulta sul podio di Assen

Mirko Gennai sorride, alza la sua coppa e guarda subito avanti. Con orgoglio e ambizione, perché il risultato di Assen, in Olanda, racconta bene le qualità del ragazzo della privincia di Firenze, che da appena una manciata di settimane ha acceso la sua nuova avventura nel mondiale Superbike, categoria SuperSport 300.

Prestazione da applausi e alla fine terzo posto sul podio con la sua Yamaha del team BR Corse, dopo aver avuto la meglio su avversari che proprio non volevano mollargli la posizione come Okaya, De Cancellis, e Garcia (ancora leader del mondiale

SS300).

Gennai, classe 2003, di Molin del Piano, in provincia di Firenze, punta forte su questa sua nuova stagione in Superbike con l’obiettivo di portare i colori del suo team e di Yamaha il più in alto possibile.

Il week end in Olanda è stato segnato dalla prestazione di Victor Steeman, con la vittoria nella prima manche della Supersport 300 sul circuito di Assen. Il pilota di casa, autore anche della pole position in sella alla Kawasaki Ninja 400 del team MTM, è riuscito a tagliare il traguardo in prima posizione al termine di un lungo duello con il francese Samuel Di Sora, con cui ha dato vita ad una vera e propria battaglia lunga tutta la gara (14 giri).

Poi appunto la zampata di Gennai che ora si concetra sulla prossima tappa del Mondiale Superbike, in Portogallo, sulla pista dell’Estoril, gra un paio di settimane.

"Sto vivendo un’avventura elettrizzante", confessò qualche tempo fa.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?