ALESSANDRO LATINI
Fiorentina

Fiorentina-Genoa 1-1, non basta il gol di Ikoné. Campionato sempre più in salita

La squadra di Italiano pareggia in casa contro il Genoa e rimanda ancora la vittoria in campionato, che ormai manca da quasi due mesi. Torna al gol Ikoné, ma non basta per la vittoria

Finisce 1-1 tra Fiorentina e Genoa (Fotocronache Germogli)

Finisce 1-1 tra Fiorentina e Genoa (Fotocronache Germogli)

Firenze, 15 aprile 2024 - La Fiorentina non riesce a ritrovare la vittoria in campionato, che ormai manca dallo scorso 26 febbraio contro la Lazio. Genoa avanti con Gudmundsson su rigore in chiusura di primo tempo, nella ripresa il gol del pari firmato da Ikoné su assist magistrale di Bonaventura. Punto però che non basta per rilanciare le ambizioni di classifica.

Vincenzo Italiano mischia le carte in avvio e lascia a riposo qualche titolare in vista del Viktoria Plzen. Davanti a Terracciano trovano posto Kayode, Quarta, Ranieri e Parisi; Bonaventura e Duncan in mezzo al campo; Ikoné, Beltran e Sottil a supporto di Belotti, in campo necessariamente per l'indisponibilità di Nzola. Restano a riposo dal 1' Dodo, Milenkovic, Biraghi, Arthur, Mandragora, Gonzalez e Kouame di quelli che potrebbero giocare giovedì prossimo in Conference League.

L'avvio del match è promettente. Al 6' funziona la catena di sinistra: palla dentro per Belotti che prova un colpo di testa che termina sul fondo. Il Genoa si difende con ordine, la Fiorentina fatica a trovare spazio. E' un po' il tema dell'ultimo periodo. Al 18' buona trama in ripartenza dei viola: Bonaventura offre a Beltran un pallone al limite dell'area, che l'argentino spedisce di poco largo rispetto all'incrocio dei pali. Ma con il passare dei minuti il Genoa prende confidenza con il match. Al 21' cross di Martin, Ekuban salta in mezzo ai centrali viola e chiama Terracciano al grande intervento.

Sul corner seguente la Fiorentina rischia tantissimo. Lo stesso Ekuban sfrutta una scivolata di Kayode e colpisce di testa solo in mezzo all'area: palla che esce sul fondo. Al 25' la Fiorentina trova il gol con Belotti. L'arbitro Di Marco convalida nonostante un possibile fallo in attacco di Bonaventura, poi il Var annulla per posizione di fuorigioco dello stesso attaccante della Fiorentina, che nel frattempo era tornato a esultare dopo un lungo digiuno. Tutto inutile. La partita arriva così al 42', primo momento di svolta. Quarta si inventa un retropassaggio folle che manda in porta Messias, il quale però si fa ipnotizzare da un super Terracciano. La palla resta nella disponibilità di Ekuban, che arriva prima di Parisi e viene steso. Rigore netto che Gudmundsson trasforma sotto la Fiesole spiazzando completamente il portiere.

Nella ripresa La Fiorentina si presenta subito con Arthur al posto di Duncan. E la musica cambia quasi subito. Al 53' la giocata che consente alla Fiorentina di pareggiare. Bonaventura si inventa un cross pazzesco, che sorprende la piazzata difesa rossoblu, Ikoné sbuca alle spalle di tutti e di testa batte Martinez. Gol del francese, ma gran parte del merito va a Bonaventura. Italiano conferma i tre cambi che aveva preparato poco prima, di fatto rivoluzionando l'attacco. Escono Sottil, Beltran e Belotti. Entrano Mandragora, Gonzalez e Kouame in versione prima punta. Aumentano i decibel della 'Fiesole' e la Fiorentina continua a spingere. Al 72' episodio controverso. L'arbitro Di Marco fischia un rigore a favore del Genoa per un contatto tra Retegui e Kayode sugli sviluppi di un corner. Il Var Mazzoleni lo richiama all'On Field Review e la decisione viene cambiata con un fallo in attacco dell'italo-argentino sul difensore viola. La squadra di Italiano ci riprova a testa bassa, chiede un rigore per un presunto fallo di mano in area genoana, ma non riesce a sfondare il muro genoano. Finisce 1-1, con la 'Fiesole' che al termine della gara espone uno striscione eloquente: "Giovedì tutti allo stadio". Ormai alla Fiorentina il campionato sembra rimasto indigesto.

TABELLINO FIORENTINA-GENOA 1-1

Fiorentina (4-2-3-1): Terracciano; Kayode, Parisi, Ranieri; Martinez Quarta; Duncan (46’ Arthur); Bonaventura (84’ Milenkovic); Sottil (55’ Gonzalez); Ikone; Beltran (55’ Mandragora); Belotti (55’ Kouamé). All. Italiano

Genoa (3-5-2): Martinez; Vasquez, Bani, De Winter; Martin (61’ Haps), Messias (44’ Thorsby), Badelj (80’ Strootman), Frendrup, Sabelli (61’ Spence); Ekuban (61’ Retegui), Gudmunsson. All. Gilardino

Arbitro: Di Marco di Ciampino

Marcatori: 42’ rig. Gudmundsson, 54’ Ikoné

Note: Spettatori: 25.120. Ammoniti: 63’ Spence, 90’+1 Ranieri, 90’+5 Bani. 

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su