Antella, che ambizione. Ma il Grassina c’è. Morandi lancia la sfida:: "Impegno raddoppiato»

Preparativi intensi per il derby tra Antella e Grassina, con entrambe le squadre determinate a ottenere la vittoria. L'allenatore Morandi e il direttore Alari esprimono fiducia e invocano il sostegno dei tifosi. Storia e rivalità alimentano l'attesa per una partita di alto livello.

Morandi lancia la sfida:: "Impegno raddoppiato"

Il tecnico biancoceleste Claudio Morandi

In casa Antella preparativi in grande stile per un derby col Grassina dagli alti contenuti, sia per la rivalità che per l’importanza della classifica. L’allenatore che gioca in casa Claudio Morandi sta preparando la sfida di domenica (ore 15 all’Antella) nel migliore dei modi. "Il derby è una partita del tutto particolare - afferma Morandi - e spero di poter schierare la formazione migliore, anche se alcuni giocatori hanno qualche problema fisico da risolvere. Dobbiamo raddoppiare l’impegno e portare in alto i colori del paese cercando di giocare bene e dimostrare tutta la nostra forza. L’equilibrio di valore delle due squadre è dimostrato dalla vittoria del Grassina nella partita di andata, mentre in Coppa è stata l’Antella a qualificarsi per la fase successiva".

Su questo derby storico del calcio toscano interviene il direttore generale dell’Antella Stefano Alari: "Una gara dagli alti contenuti per la classifica dove Antella e Grassina sono nei piani alti e non devono perdere contatto con i vertici per salvaguardare i play off. Storia e tradizione si intrecciano in una rivalità cittadina che è anche la vera forza del calcio dilettantistico. Rivolgiamo un invito a tutti i nostri sostenitori e al paese di essere presenti sulle tribune per sostenere i colori bianco celesti dell’Antella. Vogliamo proseguire la stagione nel migliore dei modi e al triplice fischio finale la speranza è vedere sventolare il nostro vessillo sutta torre del campanile".

Tanti gli aneddoti e le curiosità, con scherzi goliardici, tra le due tifoserie a presa di giro per i rivali. Da parte grassinese è rimasta nella storia la statua del Peruzzi, in piazza dell’Antella, vestita durante la notte con maglia e sciarpa dei i colori rossoverdi vincitori della sfida; mentre i tifosi dell’Antella, dopo una bella affermazione nel derby, fecero trovare la mattina successiva sul terreno di gioco del Grassina alla Casa del Popolo 11 carciofi con i nomi dei giocatori avversari che erano stati sconfitti.

Francesco Querusti

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su