Firenze, 3 settembre 2021 – Sono 1.329, su un totale di 1.417 domande pervenute, i candidati che si sono presentati alla Fortezza da Basso per cimentarsi nella prova di ammissione alla facoltà di Medicina, che si è svolta oggi in contemporanea a livello nazionale in diverse sedi.

Nel capoluogo toscano hanno partecipato i candidati residenti nelle province di Firenze, Prato e Pistoia, indipendentemente dalla sede del corso di laurea scelto. In 100 minuti i candidati, tutti muniti di green pass per entrare, hanno dovuto completare 60 domande a risposta multipla: 12 di cultura generale, 10 di logica, 18  di biologia, 12 di chimica, 8 di fisica e matematica. A sentire gli aspiranti medici in uscita dalla Fortezza, non è stata esattamente una passeggiata.

“Le domande più difficili erano quelle di chimica e matematica. Più facile invece cultura generale, con una domanda anche sulle leggi razziali. Comunque ho studiato due mesi, spero di essere ammessa”, il commento di Giulia.

“E' la seconda volta che ci provo. Il test era di difficoltà media, ma è stata dura aspettare tutte quelle ore. Sono entrata alle otto di mattina e la prova è iniziata alle 13. Cinque ore: sono state lunghe, anche perché secondo il bando non si poteva portare da mangiare”, dice Stella, che spera di conquistare uno dei 365 posti disponibili a Firenze nella facoltà di Medicina per i residenti in Italia, ai quali si aggiungono i 33 di odontoiatria e gli altri 35 posti complessivi per i residenti all'estero.

Al termine della prova, fuori dalla sede di concorso, alcuni degli aspiranti medici sono stati fermati da rappresentanti del network legale Consulcesi, che distribuivano volantini ispirati alla serie la 'Casa di carta' - la cui nuova stagione è uscita lo stesso giorno del test d'ingresso di medicina - proponendo consulenze per informare i candidati della possibilità di fare ricorso per superare lo sbarramento del numero chiuso.

Conclusa la prova, a questo punto non c'è che da attendere il 17 settembre, quando sul portale Universitaly, nell’area riservata ai candidati, sarà pubblicato il punteggio ottenuto. Il 24 settembre i candidati, sullo stesso portale, potranno prendere visione del proprio elaborato, del proprio punteggio e della propria scheda anagrafica, mentre la graduatoria nazionale di merito nominativa sarà pubblicata il 28 settembre.