Show natalizi. Danza e teatro per educare

Gli spettacoli sono stati un’occasione per dire basta alla violenza sulle donne .

Show natalizi. Danza e teatro  per educare

Show natalizi. Danza e teatro per educare

Dalla danza alla ginnastica artistica passando per la musica e il teatro. Oltre mille bambini e ragazzi protagonisti degli spettacoli natalizi nelle palestre e sui palcoscenici teatrali di Barberino Tavarnelle. Insomma, lo spettacolo di una comunità che canta, recita, suona e volteggia è sbocciato sul grande palcoscenico del Natale.

Un momento che è stato usato anche per trattare argomenti molto importanti: è andato infatti in scena un omaggio collettivo finalizzato a promuovere i temi quali l’inclusione, l’unità, la condivisione, e per dire ancora una volta no alla violenza sulle donne, in tutte le sue forme, fisica, verbale, morale, economica o psicologica.

La ginnastica artistica dell’Unione Polisportiva di Tavarnelle, presieduta da Antonio Campone, ha espresso "stop alla violenza sulle donne" con oltre cento bambine e ragazze, coordinate dalle referenti della ginnastica artistica Michela di Bella e Maria Chiara Corti.

Alla Filarmonica di San Donato in Poggio, invece, si sono esibite le Officine creative e quelle sportive del Chianti, presiedute da Fernando Guerrieri, affiancato dal vicepresidente Andrea Massetani, dalla direttrice artistica Francesca Caponi e dalla direttrice sportiva Silvia Lotti. Grande successo hanno riscontrato anche i saggi teatrali di Teatro Riflesso, presieduto da Alessandro Scavone.

AnSet

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro