A Firenze manifestazione “per dire no al comando Nato”

E' in programma il 4 novembre alle 14.30

La conferenza stampa di presentazione

La conferenza stampa di presentazione

Firenze, 2 novembre 2023 - Una manifestazione per opporsi al progetto del nuovo comando della Nato a Firenze, "che cambierebbe in modo profondo la vita di un quartiere e l'anima civile di Firenze", è organizzato, il 4 novembre, dal comitato 'No comando Nato né a Firenze né altrove'. La manifestazione partirà in largo De Gasperi alle 14.30, nei pressi della sede regionale della Rai, passerà da lungarno Aldo Moro quindi proseguirà su via Aretina, via Rocca Tedalda. Previsto un passaggio al Tuscany Hall e il ritorno in largo De Gasperi.

"C'è un elemento ancora irrisolto in tutta questa vicenda - ha sottolineato Sandra Carpi Lapi, attivista e tra le promotrici e i promotori del Comitato - ed è la mancanza di chiarezza e di trasparenza, nonostante le numerose richieste inviate all'amministrazione fiorentina. Ci saranno impatti e ricadute sul territorio e nel quartiere che cambieranno molto probabilmente la vita degli abitanti, ma su questo non ci è permesso di sapere nulla. Stiamo parlando di una struttura decisionale, strategica che porterà a una militarizzazione crescente del territorio".

Tra i promotori del comitato figura anche Alessandro Orsetti il padre del 33enne fiorentino ucciso in combattimento dall'Isis in Siria mentre militava come volontario combattente nelle formazioni curde. "Crediamo sia necessario che questo argomento rientri nella discussione pubblica e politica di questa città - ha detto Orsetti -. Questo nonostante Firenze sia tradizionalmente una città di pace e nonostante le diecimila persone che recentemente hanno partecipato alla fiaccolata a San Miniato, che dimostrano come nella nostra città ci sia bisogno di parlare di pace. La proposta di insediamento di un comando Nato cozza con questa realtà e con l'esigenza di sicurezza dei cittadini e delle cittadine". La base, un quartiere generale sul fronte sud dell'Alleanza, troverà sede nell'attuale caserma 'Predieri' a Rovezzano.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro