Si è concluso dopo le 21 con l’occupazione del Centro di salute mentale in una palazzina del complesso di Villa Basilewsky in via Lorenzo Il Magnifico, l’annunciato corteo degli antagonisti formatosi nel tardo pomeriggio in piazza San Marco. La manifestazione, composta inizialmente da circa 400...

Si è concluso dopo le 21 con l’occupazione del Centro di salute mentale in una palazzina del complesso di Villa Basilewsky in via Lorenzo Il Magnifico, l’annunciato corteo degli antagonisti formatosi nel tardo pomeriggio in piazza San Marco. La manifestazione, composta inizialmente da circa 400 persone, sorvegliate discretamente dalla digos e dagli uomini del reparto mobile, è partita alle 18,15, e si è diretta alla Fortezza da Basso, passando da via La Pira, via La Marmora, viale Matteotti, piazza della Libertà, via Lorenzo Il Magnifico fino all’arrivo alla Fortezza e la conclusione all’interno degli uffici dell’ex ospedale, trasformati per una sera nella sede di una festa con musica a tutto volume, accompagnata da una quantità non modica di birra.

Qualche ripercussione si è avuta sul traffico, tanto che alcune pattuglie della polizia municipale hanno dovuto bloccare la circolazione per qualche decina di minuti lungo via Lorenzo Il Magnifico all’altezza di via Leone X, per la presenza di gruppetti di manifestanti seduti in mezzo alla strada, controllati dal personale della questura, che però non ha faticato più di tanto a interrompere l’improvvisato sit-in. La festa è continuata all’interno dello stabile animata anche da ragazzi con indosso solo guepiere e calze a rete, come nel musical ’The Rocky Horror Picture Show’. I residenti della zona di sicuro non hanno gradito il fracasso, ma, assembramento a parte con buona pace di parecchie norme, comprese quelle anti covid, la serata è terminata senza incidenti.