Fiera dell’Arte. Omaggio filatelico

Il primo francobollo italiano del 2024 celebra il 50° anniversario della Fiera dell’Arte a Bologna, con una vignetta che ricorda le origini dell'evento e il contributo dell'architetto Carlo Melograni.

Morandi

Il primo francobollo italiano del 2024 emesso il 1° Febbraio con valore in tariffa B corrispondente a €. 1,25 é dedicato al 50° anniversario della Fiera dell’Arte a Bologna per la serie tematica “le Eccellenze del sistema produttivo ed economico”.

Nella vignetta del francobollo vengono riprodotti una foto d’epoca in bianco e nero raffigurante gli stand in occasione della seconda edizione di Arte Fiera del 1975 e in colore rosso il logo della manifestazione.

Negli anni ‘70 si teneva regolarmente a Bologna la Fiera Campionaria che attirava l’interesse di un pubblico di un certo livello e che faceva intravedere larghe prospettive di crescita e di innovazione, per questo motivo nel 1974 fu deciso di aprire una piccola sezione dedicata all’arte moderna e contemporanea alla quale per la prima volta parteciparono dieci gallerie che l’anno successivo sarebbero diventate addirittura duecento.

Sono passati 50 anni da quella geniale intuizione di affiancare l’arte moderna alla fiera campionaria realizzando un evento culturale in continua crescita dove si incontra l’arte in un contesto davvero particolare.

Per una strana ma fortunata coincidenza filatelica il 6 marzo 2024 è stato emesso un francobollo commemorativo dedicato all’architetto Carlo Melograni (1924-2021) professore universitario e urbanista a cui tra le altre cose si deve proprio la progettazione – assieme ad altri – dei Padiglioni della nuova fiera di Bologna dove ancora oggi si tiene la Fiera dell’arte.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro