Alluvione 1966, Giuliani: "Fare memoria tutto l'anno"

Le parole dell'assessora alla cultura della memoria

L'alluvione del 1966 a Firenze
L'alluvione del 1966 a Firenze

Firenze, 2 novembre 2023 - Si comincerà sabato mattina, a Palazzo Vecchio, il ricordo dell'alluvione del 1966. Alle 8.30 l'assessora alla cultura della memoria Maria Federica Giuliani deporrà una corona alla lapide che ricorda quel tragico giorno che interessò, oltre alla nostra città, l'intero bacino idrografico dell'Arno.

"Sarà la giornata della commozione - ha commentato l'assessora Giuliani - questa è stata una grandissima tragedia per la nostra città e penso sia giusto farne memoria non solo il 4 novembre ma anche durante l'anno. Questa data significa molte cose e prima di tutto il ricordo di quei momenti drammatici e la morte di tanti nostri concittadini e concittadine".

"Firenze fu devastata e il suo patrimonio culturale venne duramente colpito - ha aggiunto - ma abbiamo anche il dovere di ricordare che la nostra città ha saputo rialzarsi, lentamente, ha ricostruito il suo patrimonio culturale grazie ai suoi restauratori, ai suoi storici dell’arte, agli architetti. Soprattutto, ha saputo rialzarsi nei giorni immediatamente successivi grazie agli Angeli del fango”.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro