©Sailko (CC BY-SA 3.0 Wikimedia)
©Sailko (CC BY-SA 3.0 Wikimedia)

Firenze, 23 giugno 2016 - Riapre venerdì 24 giugno 2016 il Museo degli Innocenti di Firenze, rinnovato con spazi espositivi ampliati, nuovi servizi e un ricco calendario di attività per bambini e famiglie. Nato per raccogliere le opere donate all’Istituto degli Innocenti, primo brefotrofio specializzato d'Europa, inaugurato nel 1445 per ospitare i bambini abbandonati, il Museo unisce arte, architettura e storia dell’infanzia in un viaggio lungo i sei secoli dell’istituzione.

Dislocato su tre livelli, il museo ospita al piano seminterrato un percorso dedicato alla storia e all'evoluzione dell'Istituto degli Innocenti attraverso biografie e memorie personali dei “nocentini”, nome dato ai bambini accolti dalla struttura. Ancora oggi a Firenze il cognome Nocentini, come Innocenti o Degl'Innocenti, è molto diffuso, a testimonianza dell’antico retaggio dell’istituzione. Dal XIX secolo, per una maggiore tutela dei bambini, ai piccoli ospiti iniziarono ad essere assegnati cognomi di fantasia, dati da parroci, ufficiali di stato civile o dallo scrivano degli Innocenti.

Al piano terra del Museo degli Innocenti il visitatore potrà conoscere l'evoluzione architettonica dell’antico Spedale, dalle origini fino ai successivi interventi di ristrutturazione. Sopra il portico di facciata, al secondo piano dell’edificio, si trova invece la Galleria del Museo che ospita il Coretto di preghiera delle balie e circa ottanta opere di grande valore artistico, tra cui quelle di Sandro Botticelli, Domenico Ghirlandaio, Bartolomeo di Giovanni, Piero di Cosimo, Neri di Bicci, Luca e Andrea della Robbia e Giovanni del Biondo.

L'intervento di riqualificazione del Museo degli Innocenti è stato preceduto da un’attenta opera di ricerca sulla storia dell'istituzione e del patrimonio artistico e culturale esposto, studio che ha guidato i lavori di restauro dell'edificio storico e di circa cinquanta opere, tra cui i Putti di Andrea della Robbia presenti sulla facciata.

Al percorso museale si aggiunge un’offerta culturale legata al tema dell'infanzia, con laboratori artistici per bambini e famiglie e un bookshop specializzato per i più piccoli, con uno spazio dedicato anche all'allattamento. Sulla terrazza quattrocentesca è infine possibile concedersi una sosta all'interno del Caffè del Verone, caffetteria letteraria aperta a tutti, non solo ai visitatori del museo.







Il Museo degli Innocenti di Firenze si trova in Piazza della Santissima Annunziata 13, ed è aperto dal lunedì alla domenica, dalle ore 10 alle 19.

Ingresso: euro 7 euro, 5 euro ridotto