Scuola, sforbiciata e accorpamenti. Gonnelli e Don Milani insieme. Spunta l’ipotesi anti-smembramento

L’istituto comprensivo di Montespertoli sarebbe disponibile ad accogliere gli alunni di Gambassi e Montaione

Scuola, sforbiciata e accorpamenti. Gonnelli e Don Milani insieme. Spunta l’ipotesi anti-smembramento
Scuola, sforbiciata e accorpamenti. Gonnelli e Don Milani insieme. Spunta l’ipotesi anti-smembramento

La notizia che l’istituto comprensivo "G. Gonnelli" di Gambassi Terme e Montaione, dal prossimo anno scolastico, verrà accorpato in ragione del dimensionamento della rete scolastica, voluto dal Governo e recepito dalla Regione Toscana, sta creando non poche preoccupazioni nelle famiglie dei bambini iscritti e dubbi per chi dovrà presentare domanda di ammissione. Il comprensivo perderà la propria autonomia perché non raggiunge i 600 alunni iscritti (a inizio anno scolastico ne contava 594). Ma il timore più grosso è che possa anche subire uno smembramento, con un ’pezzo’ (infanzia e primaria) assegnato a un comprensivo e un altro ’pezzo’ (secondaria di primo grado) accorpato ad un’altra realtà scolastica. Almeno questa ipotesi, però, potrebbe essere scongiurata. Sembra infatti che l’istituto comprensivo di Montespertoli "Don Lorenzo Milani" - pur non essendo coinvolto nei piani di accorpamento, presentando un numero di iscritti superiore (pari a circa 880) - sia disponibile a ’ricevere’ il "Gonnelli". Questo, appunto, eviterebbe un frazionamento dei due plessi scolastici (Gambassi Terme e Montaione) che altrimenti, con tutta probabilità, confluirebbero in istituti comprensivi di dimensioni maggiori di quello di Montespertoli, generando così una naturale perdita di un patrimonio educativo e un conseguente indebolimento della didattica a discapito degli studenti.

Fonti interne al comune di Montespertoli confermano la disponibilità all’accorpamento, dimostrando fattiva collaborazione tra le comunità locali e le istituzioni educative e la volontà di preservare il patrimonio educativo costruito dai due istituti nel corso degli anni. L’accorpamento per Montespertoli non comporterebbe alcuna modifica significativa, né per il corpo docente, né per i plessi scolastici e né tanto meno per gli alunni. Il modello educativo attuale, caratterizzato dal metodo “Senza Zaino”, rimarrebbe invariato così come la direzione didattica, in modo da mantenere l’identità didattico-pedagogica dell’istituto. L’ipotesi di accorpamento del comprensivo di Gambassi Terme-Montaione con il comprensivo di Montespertoli, di fatto, potrebbe essere una valida soluzione per garantire al "Gonnelli" l’unitarietà territoriale dell’offerta formativa, che in caso di frazionamento sarebbe fortemente penalizzata.

Irene Puccioni