Note classiche nel cortile del monastero

Il festival "Giugno Musicale Castellano" a Castelfiorentino presenta stasera un concerto dedicato a Mendelssohn con l'Orchestra Orpheus e il violinista Pierpaolo Ugolini. Prossimo appuntamento con "La Traviata" al Teatro del Popolo il 27 giugno.

Note classiche nel cortile del monastero

Note classiche nel cortile del monastero

CASTELFIORENTINO

Penultimo appuntamento del festival "Giugno Musicale Castellano" stasera alle 21.15 nel cortile del Monastero di Santa Maria della Marca con un concerto dedicato a Mendelssohn a cura dell’Orchestra Orpheus affidata alla bacchetta di Giovanni Mancini. Il concerto, che vedrà come protagonista anche il violinista Pierpaolo Ugolini, sarà aperto dal gruppo di archi delle scuole di Castelfiorentino e Certaldo diretto da Gabriele Centorbi. L’ingresso è ad offerta libera e in caso di maltempo la serata si svolgerà all’interno della chiesa Santa Chiara (vecchia Chiesa della Marca). Per il gran finale di giovedì 27 giugno il festival si sposterà invece al Teatro del Popolo, dove alle 21 è in programma "La Traviata" a cura degli Amici della Lirica "Umberto Borsò" Castelfiorentino. Dopo il successo di "Cavalleria Rusticana" e di "Puccini 100", un’altra grande produzione in cui all’elegante visione registica di Franco Spina si unisce la garanzia dell’Orchestra Orpheus diretta dalla bacchetta del maestro Gabriele Centorbi. Protagonista sul palco un cast di profilo internazionale, tra cui i ruoli principali saranno affidati al soprano Maila Fulignati (nella foto), al tenore Alessandro Fantoni e al baritono Sergio Bologna, con la partecipazione del Coro Lirico Castellano e dell’Associazione culturale Oltre Danza.