Il successo della marcia per i diritti umani: "Vogliamo la pace"

Il successo della marcia per i diritti umani: "Vogliamo la pace"
Il successo della marcia per i diritti umani: "Vogliamo la pace"

Un successo e grande partecipazione. Un solo grido: "Vogliamo il disarmo e vogliamo la pace". Sono queste le parole chiave che hanno accompagnato l’iniziativa di sabato pomeriggio. L’obiettivo? Fare in modo che le comunità possano vivere in pace senza guerre, affinché all’interno della società si raggiunga la libertà. Sono stati questi i contenuti che hanno portato alcune centinaia di cittadini del Valdarno alla terza marcia per i diritti umani promossa dal Comitato per i diritti umani del Valdarno. Un’iniziativa a cui hanno aderito cinquanta associazioni, insieme ai comuni di Fucecchio, San Miniato, Santa Croce sull’Arno, Castelfranco di Sotto e Montopoli, che hanno patrocinato l’iniziativa, manifestando tutta la propria preoccupazione per l’aggravarsi del rischio di una guerra mondiale che non esclude l’uso di armi nucleari, il precipizio verso cui l’umanità sta correndo per l’uso sbagliato delle risorse del pianeta e le disuguaglianze sociali in aumento.