Don Guido esulta: "È un uomo di sostanza"

Don Guido Engels elogia l'ordinazione di don Gherardo a Firenze, sottolineando la sua umiltà e la presenza di vescovi toscani. Don Gambelli è descritto come un uomo di sostanza e vicino alle persone, con un passato missionario che lo rende libero da condizionamenti. Il clero accoglie positivamente il nuovo arcivescovo.

Don Guido esulta: "È un uomo di sostanza"

Don Guido esulta: "È un uomo di sostanza"

Non ha dubbi don Guido Engels. Quella di ieri "è stata una bellissima celebrazione. Don Gherardo si è posto con umiltà, come un pastore, come un fratello. E questo la gente lo ha percepito". Non poteva non esserci il proposto di Empoli alla cerimonia di ordinazione dell’arcivescovo valdelsano nella cattedrale di Santa Maria del Fiore. "Don Gambelli - ha commentato il sacerdote empolese di rientro da Firenze - è un uomo alla mano, di sostanza. Celebra senza fronzoli, non bada troppo alla solennità, senza per questo apparire leggero. Tutt’altro". Come ha tenuto a far notare con orgoglio don Engels, a Firenze per l’occasione sono arrivati vescovi toscani, vescovi fiorentini alla guida di altre diocesi italiane. Ma è spiccata la presenza di Polykarpos, arcivescovo ortodosso d’Italia ed esarca dell’Europa meridionale (in rappresentanza del patriarca di Costantinopoli Bartolomeo I).

"Sebbene non conosca personalmente don Gherardo, credo che il fatto che sia stato missionario e non abbia un lungo passato a Firenze sia un valore aggiunto. Potrà partire da zero, senza condizionamenti e agendo in piena libertà. Ho visto la soddisfazione di Betori, che passa il testimone con serenità proprio in virtù del rapporto di fiducia che lo lega al nuovo arcivescovo. Il clero tutto, ha accolto Gambelli davvero bene. Ho apprezzato il saluto affettuoso che ha rivolto ai detenuti della casa circondariale di Sollicciano. So che è stato un padre spirituale e un punto di riferimento importante per molti di loro".

Y.C.