Firenze, 17 novembre 2015 - Riscoprire e valorizzare le nostre origini. In un delicato momento in cui l’Occidente tutto cerca in ogni modo di riappropriarsi della propria identità. Messa a repentaglio dalle ideologie estreme che seminano terrore e sgomento. Un frangente così decisivo per il futuro di tutti, che La Nazione ha pensato di lanciare un messaggio forte, in particolare alle nuove generazioni.

In vista del Natale – con i valori di pace universale che la festa porta con sé – il nostro invito va alle scuole di ogni ordine e grado affinché realizzino un presepio all’interno dell’istituto. Il presepio quale ‘ponte’ culturale tra popoli eveicolo di un messaggio universale di cui ora più che mai c’è bisogno.

"Presepiamoci" è lo slogan, l’auspicio affinché insegnati e alunni accolgano l’invito. Non solo. La speranza è che bambini e ragazzi vogliano condividere con tutti i lettori la loro esperienza, mostrando le Natività attraverso il nostro sito internet. Sul nostro portale infatti saranno pubblicati immagini e video dei presepi allestiti nelle scuole. I più belli riceveranno un riconoscimento e gli allievi degli istituti potranno partecipare a un incontro di riflessione nella sede de La Nazione e visitare per un giorno il giornale.

COME PARTECIPARE: Inviateci foto e video delle Natività a presepiamoci@lanazione.net entro martedì 15 dicembre  e le pubblicheremo su www.lanazione.it. Una giuria di esperti decreterà le tre più belle Natività e le scuole selezionate saranno invitate nella sede della Nazione lunedì 21 dicembre per un incontro sul tema e ricevere un riconoscimento da parte del nostro giornale.