Il mercatino di Natale di piazza Santa Croce a Firenze (New Press Photo)
Il mercatino di Natale di piazza Santa Croce a Firenze (New Press Photo)

Firenze, 7 novembre 2020 - Stop a tutti i mercatini di Natale in Toscana. Sono assimilabili alle fiere, che secondo il nuovo dpcm anti-coronavirus sono vietate. Mazzata in Toscana per il mondo del commercio ambulante. Nei chiarimenti sul nuovo dpcm pubblicati dal Governo sul sito istituzionale c'è una pietra tombale sui mercatini di Natale, un momento molto atteso. Dpcm in Toscana, domande e risposte

Non potranno avere luogo perché nella nozione di "fiere", che sono vietate, rientrano appunto anche quello che in gergo tecnico vengono chiamati "eventi a carattere commerciale di natura fieristica". E' una notizia che priva il Natale di un canale importantissimo di vendita, per un giro d'affari di milioni.

Sono almeno un paio i mercatini di Natale ormai amatissimi in Toscana: quelli di Arezzo, che vedono la partecipazione di aziende anche dal Nord Italia e dal Nord Europa, con un grosso giro turistico e l'arrivo di tanti visitatori da fuori Toscana; e il mercatino di Natale di Firenze in piazza Santa Croce. Anche qui arrivano operatori da tutto il Nord Europa.

Ma questi sono solo due esempi, sono decine gli appuntamenti nel calendario natalizio in tutte le città. E adesso che succede? C'è una speranza che, vicino ai giorni di Natale, questi mercatini vengano comunque organizzati, magari se i numeri del contagio miglioreranno? Difficile dirlo, ma questi giorni di novembre sono già cruciali per le piccole aziende, che si preparano ad allestire i banchi. Il loro futuro è quantomai fosco.