Il cedro caduto in via Mazzini
Il cedro caduto in via Mazzini

Firenze, 26 febbraio 2020 - Mentre l'allerta meteo per la Toscana è stata prolungata a giovedì 27 febbraio, si registrano danni e disagi per il vento forte in varie zone della regione.

Numerosi traghetti per l'Isola d'Elba sono stati cancellati , sempre in provincia di Livorno sono una ventina gli interventi ultimati fino ad ora da parte dei vigili del fuoco per il forte vento che ha causato il distacco di intonaci, la caduta di tegole e antenne o persiane e tende pericolanti. Al momento le richieste in attesa sono 30, spiegano dal comando livornese, tutte concentrate sulla città di Livorno su cui stanno operando quattro squadre di vigili del fuoco per 22 unità complessive. Nel frattempo è stata aperta la sala crisi con cinque unità di coordinamento. Interventi dei vigili del fuoco anche all'isola d'Elba, in questo caso per alberi pericolanti in via San Giovanni a Portoferraio.

In provincia di Grosseto una quindicina gli interventi dei vigili del fuoco effettuati in Maremma e altrettanti in attesa di effettuazione. Tutte le squadre della sede centrale di Grosseto e dei distaccamenti sono fuori per interventi di varia natura.

A Firenze tanti voli cancellati o dirottati all'aeroporto "Vespucci".

A Prato nel primo pomeriggio una grandinata ha imbiancato le strade.

A Siena i vigili del fuoco sono intervenuti in città e nella zona nord ovest della provincia a causa del forte vento che sta interessando la zona. Effettuati 25 interventi e 13 in attesa di esecuzione. Le tipologie degli interventi sono relativi a piante, rami e gronde pericolanti. Da segnalare un grosso cedro alto circa 18 metri, caduto in Via Mazzini a Siena e un cipresso pericolante a Castelvecchio (San Gimignano, nella foto). Non si segnalano persone coinvolte.

Il cipresso pericolante a Castelvecchio