Wolfango Poggi (immagine di repertorio)
Wolfango Poggi (immagine di repertorio)

Firenze, 14 maggio 2021 - Da Firenze a Belgrado, per aiutare i bambini della Fondazione Novak Djokovic per la realizzazione in Serbia di due asili in zone disagiate e senza risorse economiche. È l’iniziativa solidale di Wolfango Poggi, che prende il via oggi, 14 maggio, e coprirà un percorso di circa 1 .200 chilometri in bicicletta. In tutto 8 tappe con arrivo il 22 maggio.

 

Un itinerario storico e sportivo, quello di Poggi, che collega in modo fisico e simbolico le sue due città, quella dove vive, Firenze, e quella di adozione, Belgrado. Il viaggio - ha reso noto oggi l'Ambasciata d'Italia in Serbia - si snoderà lungo otto tappe per un totale di circa 1.200 km . Tramite i video e le immagini che saranno pubblicati sul web e sulle reti social sarà possibile seguire le interazioni dell'atleta italiano in ogni città-tappa, dove egli incontrerà rappresentanti locali, parlerà con le persone del posto e creerà dei momenti di condivisione del progetto. Nell'impresa saranno coinvolti atleti professionisti e dilettanti, amatori, adulti e bambini e tutti coloro che vorranno aggregarsi all'iniziativa anche solo per un km di «pedalata», fa sapere l'Ambasciata.

Attraverso il portale https://www.bikingwiththewolf.com/ sarà possibile seguire il percorso lungo le varie tappe, e donare fondi che saranno devoluti alla Fondazione Novak Djokovic. “Firenze è una città dove lo sport non è solo agonismo ma anche solidarietà” ha sottolineato l'assessore allo sport del Comune di Firenze, Cosimo Guccione intervenendo alla presentazione dell’iniziativa. Al progetto di Wolfango Poggi è legato un crowdfunding: https://fundraise.novakdjokovicfoundation.org/fundraiser/3066047). “In questo momento così difficile - ha aggiunto l'assessore allo sport Cosimo Guccione – fare partire una persona per unire due Paesi è un bel messaggio per tutti. Grazie allo sport, e in questo caso al ciclismo, si possono superare i confini aiutando anche gli altri. Il 20 maggio vedremo passare da Firenze il Giro d’Italia ma siamo ugualmente orgogliosi di aver contribuito a questa iniziativa”.  “Wolfango Poggi – ha dichiarato il consigliere comunale Mirko Ruffilli – ci ha abituato ad imprese importati, imprese che sono sempre state dedicate agli altri. Questa volta sarà la sua bicicletta il mezzo con il quale effettuare una raccolta fondi per i bambini che la fondazione del campione serbo Novak Djokovic aiuta in Serbia. Un modo molto bello di coniugare sport, passione e beneficenza, nel classico spirito fiorentino altruistico che caratterizza da sempre la nostra città”. Ha detto Wolfango Poggi: “Prevedo di arrivare il 22, che è il giorno del compleanno di mia moglie. Oltre che di Novak Djokovic, che conto di riuscire a incontrare. Si tratta di un’impresa in cui vorrei coinvolgere quanta più gente possibile. Mi piacerebbe essere accompagnato per qualche tratta, sia da atleti professionisti che da dilettanti, da adulti e da giovani. Anche soltanto per un chilometro”. Intanto Wolfango pedala per allenarsi”.

 

Maurizio Costanzo