Emergenza Covid-19
Emergenza Covid-19

Firenze, 9 settembre 2020 – Nei territori coperti dalla Asl Toscana nord ovest (province di Massa Carrara, Lucca, Pisa e Livorno) i casi positivi del 9 settembre sono 30, a cui si aggiunge un caso positivo di cittadino residente in un'altra regione individuato grazie ai controlli attivati nei porti e stazioni.

Nella zona delle Apuane si registrano ben 13 casi fra Massa (4), Carrara (8) e Montignoso (1).

Un caso a Capannori (Lucca), una persona tornata dall'estero, mentre nel Pisano ci sono sette casi a Pisa città, uno a Cascina, due a Capannoli e uno a Casciana Terme Lari.

Infine la provincia di Livorno, con quattro casi a Collesalvetti, tre a Livorno, due a Castagneto Carducci e uno a Rosignano Marittimo.

C'è poi un caso di un viaggiatore residente fuori Toscana che ha fatto il tampone al porto di Piombino.

I guariti ad oggi su tutto il territorio aziendale sono 3.505.

Si sono registrati in questi giorni anche due decessi: una donna di 89 anni di Livorno e un uomo di 84 anni di Massa. Spetterà comunque all’Istituto superiore di sanità attribuire in maniera definitiva le morti al Coronavirus: si tratta infatti di persone che avevano già patologie concomitanti.

Per quanto riguarda i ricoveri per Covid-19, negli ospedali dell’Azienda Usl Toscana nord ovest sono in totale 29, di cui 4 in Terapia intensiva. All’ospedale di Livorno 10 i ricoverati, di cui 6 dell’ambito territoriale di Livorno, 3 dell’ambito della Versilia ed 1 residente fuori Asl. All’ospedale di Lucca 13 i ricoverati, di cui 6 dell’ambito territoriale di Lucca, 6 dell’ambito di Massa Carrara ed 1 residente fuori Asl. All’ospedale Apuane 6 i ricoverati, tutti dell’ambito territoriale di Massa Carrara.

Dal monitoraggio giornaliero, infine, su tutto il territorio dell’Azienda Toscana nord ovest, ad oggi sono 1.652 le persone isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate.