Caldo (foto di repertorio)
Caldo (foto di repertorio)

Firenze, 12 giugno 2019 - Una massa d'aria rovente che venerdì avvolgerà le isole maggiori e l'Italia centrale, Toscana e Umbria in primis, e temperature che per un giorno sfioreranno (o forse toccheranno) i 40 gradi. E l'elenco delle città più calde comprende Firenze, Grosseto, Perugia Terni oltre a Roma e Sassari.

Insomma, un venerdì da bollino nero con massime che saranno in deciso rialzo rispetto al giorno precedente e a quello successivo: per carità, resteranno sempre sopra i 30°, ma fra trenta e quaranta c'è la sua differenza...

A seconda dei meteorologi cambiano un po' le cifre, ma tutti sono concordi nell'individuare in venerdì la giornata infernale. Il Consorzio Lamma è appena più prudente nelle temperature massime previste, ma i rialzi sono comunque impressionanti: basti pensare che per Lucca è previsto un brusco aumento delle temperature massime di nove gradi da un giorno all'altro (dai 27 di giovedì ai 36 di venerdì) con punte massime a Firenze (37), Prato, Pistoia e Lucca (36).

E venerdì è anche il giorno indicato come "velato" quindi potrebbe esserci una cappa di caldo davvero asfissiante. Sabato e domenica invece previsto sole, mare calmo, temperature in calo ma sempre sopra i 30°. E' l'estate, prorompente, dopo un maggio autunnale. Preparate le creme solari.