Una serata da incorniciare quella vissuta al Palagalli mercoledì 9 giugno, per il tanto pubblico tornato ad assistere ad una gara delle brave atlete della Bruschi-Galli, la grande vittoria delle atlete di coach Andrea Franchini. L’incitamento degli spettatori sangiovannesi ha confortato, e ridato fiducia e speranza per la...

Una serata da incorniciare quella vissuta al Palagalli mercoledì 9 giugno, per il tanto pubblico tornato ad assistere ad una gara delle brave atlete della Bruschi-Galli, la grande vittoria delle atlete di coach Andrea Franchini. L’incitamento degli spettatori sangiovannesi ha confortato, e ridato fiducia e speranza per la finalissima, ossia la gara 3 per la promozione in A1, fra due ottime squadre, la E.Work Faenza e la Bruschi Galli. La sfida decisiva si giocherà al Palasport ‘Bubani’ di Faenza, domani con inizio alle ore 19. Dopo il giusto giorno di risposo, ieri al Palagalli sono ripresi gli allenamenti della squadra, con grande entusiasmo. E, fatta eccezione per l’infortunata Liliana Miccio, tutte le atlete erano presenti, in un clima sereno e di fiducia per la sfida decisiva di a Faenza.

La squadra della Bruschi Galli partirà con i pullmini della Polisportiva, alcune ore prima del match. "Sarà una gara 3 durissima, perché affrontiamo il Faenza, ma abbiamo dimostrato nella gara 2 di potercela giocare. Le ragazze sono motivate e vogliose di dare tutto ed il meglio per fare bella figura, e tentare di realizzare il sogno della A1 Non partiamo battuti", avverte coach Andrea Franchini, che sta svolgendo un gran lavoro, vada come vada l’ultima sfida. Se la Bruschi conserverà la medesima grinta e motivazione potrà giocarsi alla pari questa importante sfida per la A1. Non sarà facile, ma le stellate hanno dimostrato di non essere inferiori al Faenza. Sarà ancora un match al fulmicotone. Così si pensa e spera. Una stagione molto positiva, nonostante le grosse difficoltò di vario genere, che passerà negli annali della storia della Polisportiva Alberto Galli.

Giorgio Grassi