Lorenzo Palloni
Lorenzo Palloni

Arezzo, 1 aprile 2020 - Aretino di nascita, trentadue anni e un posto tra i grandi del fumetto conquistato a suon di libri, e di riconoscimenti. L’ascesa di Lorenzo Palloni è ormai inarrestabile: dieci libri pubblicati per il mercato italiano, sei per quello francese, lavori tradotti anche per la piazza spagnola e olandese. Lo scorso anno Palloni si è aggiudicato il premio ‘Gran Guinigi 2019’ come miglior sceneggiatore grazie ai libri ‘La lupa’ e ‘Instantly Elsewhere’. E poi è arrivato il coronavirus che ha sparigliato le carte: «Un momento molto complicato - conferma Palloni – perché le sfaccettature sono tante. Se da un punto di vista creativo può essere un periodo fecondo, dal punto di vista editoriale ci saranno risvolti meno piacevoli. Tanti editori, soprattutto quelli più piccoli, non hanno possibilità di vendere on line, per loro il mercato attualmente è fermo e il rischio di chiusura è concreto. Senza contare i festival, cosa succederà al Treviso Comic Book Festival e al Lucca Comics? Saltare un’edizione vorrebbe dire il disastro, per autori, editori e anche per le stesse città che li ospitano». Però, si diceva, dal punto di vista creativo potrebbe essere un momento particolarmente proficuo: «Credo che ci saranno due fasi anche qui. Durante la prima, molti vorranno raccontare la pandemia, l’isolamento, le storie a distanza. Forse la parte più scontata. Ma quando tutto sarà finito, ci saranno pubblicazioni che racconteranno la società post pandemia, magari filtrata con gli occhiali della fantascienza, del noir. Mi sento di dire che quella sarà la parte veramente interessante». E mentre il mercato e la creatività degli stessi artisti sono in attesa del ‘dopo’, i lavori di Palloni sono disponibili on line gratis: «Con il mio collettivo Mammaiuto lo facciamo dal 2011, nove anni in anticipo sul virus e sulla necessità di avere a disposizione materiale on line, abbiamo iniziato a pubblicare sul web per tutti. Una particolarità: è possibile trovare anche ‘La lupa’, che ho autoprodotto proprio con Mammaiuto, poi pubblicato a colori in Francia, riportato in Italia, e che dopo 3 anni ha vinto premi ed esaurito tirature, rimanendo comunque completamente gratis online con un altro titolo, ‘Esatto’».