Seravezza, 29 gennaio 2018 -  Le campane stavano suonando a festa, ma all’improvviso un sostegno ha ceduto. E’ stato un rumore anomalo, quasi come un boato, a richiamare l’attenzione del parroco di Ripa di Seravezza do Roberto Buratti che ieri mattina si stava preparando a celebrare messa e a officiare a un battesimo. Il sacerdote ha bloccato il meccanismo ed è andato a controllare. E ha visto che una delle due campane si era piegata da una parte in modo innaturale. Ha subito capito che la situazione era pericolosa e che quella campana poteva crollare a terra.

E così per prima cosa è tornato in chiesa e ha fatto uscire i fedeli, poco meno di una cinquantina di persone che si stavano raccogliendo in preghiera in attesa dell’inizio della celebrazione. Poi il parroco ha chiamato gli agenti della polizia municipale di Seravezza guidati dal comandante Mauro Goduto, che a loro volta hanno allertato i vigili del fuoco. E’ stato accertato che aveva ceduto un sostegno, ma la campana era comunque rimasta agganciata al resto della struttura. I vigili del fuoco hanno messo in sicurezza la campana per evitare un cedimento improvviso, in attesa che oggi arrivi con una gru una ditta specializzata che dovrà provvedere a portar via la campana per effettuare la riparazione del caso.

Per motivi di sicurezza gli agenti della polizia municipale hanno provveduto a interdire il passaggio a chiunque in una vasta area che potrebbe essere interessata da un improvviso cedimento della campa. I blocchi riguardano metà di via Iacopi da via Garibaldo Alessandrini fino al sagrato della chiesa. Ovviamente anche la chiesa stessa è stata chiusa ed è stata bloccata ogni funzione religiosa fino a che la campana non verrà nuovamente messa in sicurezza.

Il battesimo si è comunque regolarmente svolto. La funzione è stata spostata nella vicina chiesa di Strettoia che ha ospitato i fedeli evacuati da Ripa.