Finale. Il Pisa più maturo e concreto dell'anno espugna anche il campo della Pro Piacenza, quarto successo esterno stagionale e terzo della gestione Pazienza, e scavalca il Siena al secondo posto in classifica al termine di una prestazione non bellissima ma in cui, forse per la prima volta dall'inizio dell'anno, il Pisa non sbaglia nulla, rischiando pochissimo in fase difensiva e concretizzando tutte le occasioni costruite. E domenica arriva il Livorno: peccato soltanto per i problemi di capienza dell'Arena Garibaldi che impediranno di giocare il derby  nella cornice che avrebbe meritato.

43': Il Pisa controlla la reazione della Pro Piacenza e nel finale cala il tris con Eusepi che, in contropiede, si presenta a tu per tu con Gori e lo batte di precisione 0-3.

14': Doppia sostituzione nelle file del Pisa: entrano Izzillo e Giannone per Gucher e Birindelli con Mannini che arretra in posizione di terzino destro. In precedenza la Pro Piacenza aveva inserito Musetti e La Vigna per Aspas e Cavagna.

3': Eurogol di Gucher che raccoglie una corta respinta della difesa emiliana e, al volo, dal limite dell'area non lascia scampo a Gori 0-2.

1': Pisa subito pericoloso con un contropiede orchestrato da Di Quinzio e Masucci per Eusepi, anticipato in angolo.

Fine primo tempo. La cosa più difficile i nerazzurri la fanno proprio all'ultimo minuto quando Di Quinzio si sveglia dal torpore e va in percussione costringendo Calandra al fallo da rigore, realizzato da Mannini. Fino a quel momento il Pisa aveva faticato non poco a mettere in difficoltà un Pro Piacenza compatto e molto attento soprattutto in fase difensiva. Il vantaggio, però, sulla carta potrebbe cambiare l'inerzia della partita a favore di Mannini e compagni.

46': La sblocca Daniele Mannini dal dischetto con una conclusione sotto la traversa che non lascia scampo a Gori. Il rigore era stato concesso per un netto atterramento di Calandra ai danni di Di Quinzio 0-1

43': Bello schema su calcio da fermo del Pro Piacenza che libera al tiro Battistini dal limite dell'area. La conclusione, però, non è precisa.

33': Nerazzurri di nuovo insidiosi con una girata di Eusepi da posizione defilata che finisce sull'esterno della rete

28': Si rivede il Pisa dalle parti i Gori: protagonista ancora Maltese con una conclusione dal limite di poco alta.

18': Ancora pericolosa la Pro Piacenza con Abate che, solo al limite dell'area piccola, incorna sopra la traversa un bel traversone di Bazzoffia.

8': La risposta della Pro Piacenza è in un destro tagliato dal limite dell'area di Alessandro che sfila di poco a lato.

3': Stavolta nessuna sorpresa sul piano tattico: quello del Pisa è un vero e proprio 4-3-3 con Birindelli e Filippini laterali di difesa, Mannini esterno d'attacco e Di Quinzio e Maltese mezzali al fianco di Gucher 

1' La prima occasione è del Pisa con Maltese che, smarcato da Eusepi, ciabatta fuori, da favorevole posizione

Formazioni ufficiali. Nel Pisa Lisuzzo rimane precauzionalmente in panchina, al suo posto c'è Birindelli. Nella Pro Piacenza, invece, la novità in attacco: in campo dal primo minuto, al fianco di Alessandro, ci sarà Abate. Musetti si accomoda in panchina. Due cento pisani sugli spalti. Prima del fischio d'inizio un minuto di raccoglimento per ricordare Marco Deri, ex massaggiatore nerazzurro, scomparso all'età di 51 anni.

PRO PIACENZA (4-4-2): Gori; Calandra, Battistini, Belotti, Ricci (dal 24'st Belfasti); Bazzoffia, Aspas (dal 12'st La Vigna), Cavagna (dal 12'st Musetti) (dal 31'st Monni), Barba; Alessandro, Abate (dal 24'st Mastroianni). A disp. Bertozzi, Cesari, Starita, Messina, Beduschi. All. Pea

PISA (4-4-2): Petkovic; Birindelli (dal 14'st Giannone), Ingrosso, Carillo, Filippini; Mannini, Gucher (dal 14'st Izzillo), Maltese, Di Quinzio (dal41'st Zammarini); Eusepi, Masucci (dal 32'st Lisuzzo). A disp. Reinholds, Voltolini, Sabotic, Cuppone, Peralta, Zammarini, Nacci, Favale, Langella. All. Pazienza

Arbitro: Zufferli di Udine

Marcatori: pt 46' Mannini (rigore); st 3' Gucher, 43' Eusepi

Note: angoli 6-5. Recupero: pt 1'; st 4.. Ammoniti: Battistini, Ricci, Ingrosso e Maltese.