Pisa, 11 febbraio 2018 - Una magia di Gucher salva la faccia al Pisa, ma i nerazzurri devono comunque recitare il mea culpa. I nerazzurri, infatti, non vanno oltre l'ultima classe vanificando l'occasione di portarsi a meno cinque dal Livorno, che nel pomeriggio ha perso al ''Picchi'' con il Pontedera.

La squadra di Pazienza, infatti, sbaglia l'approccio alla partita e così la migliore difesa del calcio professionistico (almeno fino ad oggi) incassa due reti dal fanalino di coda. Qualche errore lo ha commesso anche l'allenatore nerazzurro che, probabilmente, ha affrettato troppo i tempi d'inserimento di Ferrante, a metà della ripresa ha tolto nuovamente Negro, il migliore dei nerazzurri, e ha lasciato in panchina Mannini proprio quando ci sarebbe stato bisogno di allargare il gioco per aprire le maglie della difesa del Prato. 

Secondo tempo

38': Gol fantastico di Gucher che da trenta metri pesca l'incrocio del pali. Imparabile per Sarr.

34': Idea illuminante di Di Quinzio per Birindelli ma la girata al volo del terzino carezza il palo alla destra di Sarr e si perde sul fondo

24': ultimi due cambi nel Pisa: ancora una volta Pazienza sacrifica Negro, il migliore in campo del Pisa fino a questo momento, per far posto a Masucci. Esce anche De Vitis sostituito da Di Quinzio.

20': Palla con il contagiri di Gucher per Negro. La conclusione al volo dell'ex Matera da posizione defilata è parata a terra da Sarr

19': Seminara si divora il 3-1: il terzino sinistro, liberato da un assist di Ceccarelli, spara altissimo dal limite dell'area piccola.

12': Bellissima azione tutta in verticale Giannone-Birindelli-Negro. L'ex Matera, però, sbaglia il controllo e dopo è circondato dai difensori del Prato e riesce a rimediare solo un angolo.

10': Sarr esce sui piedi di Lisuzzo e respinge. Gucher prova il pallonetto dal limite ma la palla sorvola la traversa.

8': Terza sostituzione nel Pisa: entra Lisuzzo per Carillo

7': Parapiglia in campo dopo un fallo ai danni di Lisi. Ne fanno le spese Ingrosso e Martinelli, tutti e due ammoniti. La partita rischia di sfuggire dal controllo dell'arbitro.

5' Stop e tiro al volo di Giannone: bello stile ma conclusione alta.

1' Pazienza prova a dare la scossa: fuori Ferrante e Maza, dentro Eusepi e Giannone. Lisi si sposta sulla fascia sinistra ma tatticamente non cambia nulla.

Fine primo tempo. Si va al riposo con il Prato in avanti di un gol, probabilmente immeritato perché il risultato che fotografa meglio quanto visto nei primi 45' sarebbe stato il pari. Restano, però, tutti i limiti d'approccio alla partita da parte del Pisa, sintetizzati in un dato: i nerazzurri, che non subivano reti da cinque partite, ne hanno incassate due in un tempo dall'ultima della classe.

Primo tempo

45': Prato di nuovo in vantaggio con una punizione di Ceccarelli, deviata dalla barriera che spiazza Voltolini. Grave, però, l'errore dell'arbitro che ha concesso una punizione per un fallo molto dubbio di De Vitis su Fantacci 1-2.

42': Conclusione dalla distanza di De Vitis a fil di palo 

41': Maza salta secco Ghidotti che lo stende. E' fallo da ammonizione ma l'arbitro, finora molto permissivo, non estrae cartellini.

40': Numero di Ferrante che, in un fazzoletto, si libera di Casale e mira all'angolino alla destra di Sarr, ma il portiere del Prato vola e respinge.

36': Grave errore di Birindelli che sbaglia un semplicissimo disimpegno e decisiva uscita fuori area di Voltolini che, in scivolata, anticipa Carletti lanciato a rete.

32': Chiusura super di Ingrosso su Carletti che superato Carillo e si accingeva a concludere a rete. 

46': Sarr concede il bis su una fucilata dal limite di Eusepi.

45': Gran botta di Filippini da posizione defilata, Sarr respinge con i pugni.

29': Lancio illuminante di De Vitis per Ferrante, ma l'ex Brescia, a tu per tu con Sarr, cincischia e l'azione sfuma. 

19': Conclusione insidiosa dalla distanza di Fantacci, parata a terra da Voltolini.

7' Il Pisa la pareggia subito con Maikol Negro. Birindelli affonda sulla destra e pesca l'attaccante nerazzurro sul dischetto del rigore, per il quale è un gioco da ragazzi battere Sarr 1-1

2' Prato in vantaggio con una conclusione dal limite di Fantacci deviata da un difensore nerazzurro che spiazza Voltolini. Dopo cinque partite, il Pisa torna ad incassare un gol 1-0

Le formazioni ufficiali. Il nuovo acquisto Ferrante al posto di Masucci come terminale offensivo. E' la mossa a sorpresa di Pazienza per battere il fanalino di coda Prato. Rispetto all'undici che una settimana fa ha battuto il Cuneo ci sono anche De Vitis per Izzillo e Lisi per Giannone. Un nuovo acquisto all'esordio anche nelle fila del Prato: al centro dell'attacco, arrivato a gennaio dal Carpi. Bolgia sugli spalti con più di due mila tifosi nerazzurri presenti.

PRATO (4-3-2-1): Sarr; Ghidotti, Casale, Martinelli, Seminara (dal 29''st Coccolo); Bertoli (dal 39'st Colli), Gargiulo (dal 29'st Bonetto), Fantacci; Ceccarelli (dal 39'st Zucchetti), Piscitelli; Carletti (dal 17'st Akkammadu). A disp. Alastra, Liurni, Cistana, Rozzi. All. Catalano.

PISA (4-2-3-1): Voltolini; Birindelli, Ingrosso, Carillo (dal 7'st Lisuzzo), Filippini; Gucher, De Vitis (dal 24'st Di Quinzio); Lisi, Negro (dal 24'st Masucci), Maza (dal 1'st Giannone); Ferrante (dal 1'st Eusepi). A disp. Campani,, Sabotic, Mannini, Setola, Izzillo, Cagnano. All. Pazienza

Marcatori: pt 2' Fantacci, 7' Negro, 45' Ceccarelli; st 38' Gucher

Arbitro: Amabile di Vicenza

Note: angoli 3-9. Ammoniti Ingrosso e Martinelli. Recupero: pt 0; st 4'.