Finale. Una follia di Petkovic all'ultimo regala alla Pistoiese un pari insperato e il Pisa spreca l'occasione per accorciare le distanze sul Siena secondo in classifica e perde altri due punti nei confronti della capolista Livorno. Non ci si è annoiati all'Arena: tre reti in questo campionato il Pisa non le aveva mai segnate e, se i nerazzurri non avessero sprecato un altro paio di nitide occasioni, ne avrebbero potuti segnare anche di più. L'altra faccia della medaglia, però, è che Mannini e compagni tre gol, finora, le avevano incassate in undici giornate. E oggi li ha subiti in novanta minuti. Il Pisa a trazione anteriore di Pazienza, insomma, è stato anche a tratti divertente, ma per vincere il campionato ci sono ancora diversi ingranaggi da oliare.

49': Follia di Petkovic: esce a farfalle al limite dell'area e Zullo lo beffa con un pallonetto. Pareggio nell'ultima occaisone della partita.  3-3

48' :Super Petkovic in pieno recupero: si allunga e devia una conclusione ravvicinata di a Ferrari

39': Il Pisa torna in vantaggio con De Vitis ed esplode l'Arena. Il centrocampista approfitta di un errato controllo in area di rigore di Eusepi e da distanza ravvicinata non lascia scampo a Zaccagno 3-2

38': Sassata dalla distanza di Gucher che sibila a fil di palo

29': dopo il bomber Ferrari (al posto di Vrioni), Indiani getta nella mischia anche Surraco, il match winner una settimana fa nel derby con il Prato

21': Assist di De Vitis, liberato da una giocata magistrale di Negro, per Eusepi. L'attaccante nerazzurro la mette fuori da due passi e a porta vuota.

20': diagonale di Eusepi da buona posizione, deviato in angolo da un difensore arancione.

16': Eusepi butta via il pallone e si fa ammonire. Cartellino giallo assolutamente evitabile.

5': Birindelli si ferma di nuovo per i crampi. Zammarini in campo in posizione di terzino destro.

2': Gran botta di Filippini dal limite di Filippini, liberato al tiro da Negro su schema su calcio da fermo. Zaccagno se la ritrova fra le mani.

Fine primo tempo. Punge e diverte il Pisa a trazione anteriore di Pazienza che in fase offensiva si trasforma addirittura in un 4-2-4 con Negro ed Eusepi al centro e Masucci e Mannini sulle corsie esterne. Però concede anche tanto perchè Gucher e De Vitis in mezzo al camp sono un po' troppo soli, circondati da quattro giocatori arancione. E così in un tempo, creano tanto, concretizzano abbastanza ma subiscono anche quasi lo stesso numero di reti incassati nelle precedenti undici partite. E il risultato, per adesso, non premia i nerazzurri: quello con la Pistoiese, infatti, è derby da vincere per continuare a nutrire ambizioni di primato.

38': numero di Eusepi che si libera di potenza di due difensori e prova cercare Masucci sul secondo palo. Un difensore arancione ci mette una pezza.

36': Regoli raccoglie una corta respinta di Sabotic e, tutto solo, dai 20 conclude di potenza e batte Petkovic 2-2

25': Funziona il 4-2-3-1 di Pazienza. Un modulo che, in realtà, è una media fra i due atteggiamenti. Perchè il Pisa è flessibile come mai in questo campionato e in fase difensiva si trasforma in un 5-3-2 con Mannini che scala sulla linea dei difensori e Masucci che arretra in posizione di mezzala destra. E in fase offensiva si trasforma addirittura in 4-2-4 con Negro che sale al fianco di Eusepi e Masucci e Mannini che agiscono da vere e proprie ali.

23': minuto di follia da parte di Petkovic che si avventura in un dribbling nella propria area di rigore regalando palla a Zappa. Sulla conclusione dell'attaccante della Pistoiese salva, in spaccata, Lisuzzo.

13': Il Pisa la ribalta subito: protagonista ancora Negro che pesca Mannini sul secondo palo. Il capitano anticipa tutti in spacca e insacca 2-1

9': Mannini cade in area di rigore a contatto con Hamlili. L'arbitro lascia correre fra le proteste del nerazzurro.

7': la risposta del Pisa è immediata: punizione tagliata di Negro che pesca Masucci in area di rigore. L'incornata dell'attaccante nerazzurro non lascia scampo a Zaccano 1-1

3': Alla prima occasione la Pistoiese passa in vantaggio con Zappa che approfitta di una falla apertasi sulla fascia destra per presentarsi in area di rigore nerazzurra e battere Petkovic con un potente diagonale 0-1

1' Al fischio d'inizio la Curva Nord ricoda il presidentissimo Romeo Anconetani nel 18esimo anniversario dalla sua scomparsa: "Il tuo Pisa Sporting Club è ritornato, Romeo cuore di Pisa"

Le formazioni ufficiali. Pazienza cambia ancora è schiera in campo contemporaneamente Masucci, Negro, Mannini ed Eusepi. Probabile un 4-2-3-1. Nella Pistoiese a sopresa Indiani lascia in panchina sia Ferrari e Surraco che De Cenco.

Pisa (4-2-3-1): Petkovic; Birindelli (dal 5'st Zammarini), Sabotic, Lisuzzo, Filippini; De Vitis, Gucher; Masucci (dal 41'st Maltese), Negro (dal 24'st Di Quinzio), Mannini; Eusepi. A disp: Voltolini, Nencioni, Cuppone, Peralta, Cernigoi, Giannone, Izzillo, Favale, Balduini. All. Pazienza

Pistoiese (3-5-2): Zaccagno; Zullo, Rossini, Quaranta;  Mulas, Luperini, Hamlili, Minardi (dal 39'st De Cenco), Regoli; Zappa (dal 29'st Surraco), Vrioni (dal 24'st Ferrari). A disp:  Biagini, Tartaglione, Eleuteri, Boggian, Sanna, Dosio, Nossa, Sadotti, Petroni. All. Indiani

Arbitro: Mei di Pesaro

Marcatori: pt 3' Zappa, 7' Masucci, 13' Mannini, 36' Regoli; st 39' De Vitis, 49' Zullo

Note: angoli 4-4. Ammoniti: Regoli, Filippini ed Eusepi. Recupero: pt 0; st 40. Spettatori 6.060 (di cui 1.768 paganti e 4.292 abbonati) per un incasso di 52.761,68 euro.