Pisa, giovedì 7 dicembre 2017  - La campagna abbonamenti è ripartita. Nonostante le oltre quattro mila tessere stagionali fatte sino alle fine di agosto e che costituiscono il record del campionato,da ieri è ufficialmente ripresa la possibilità di acquistare la tessera per  tutte le gare casalinghe del girone di ritorno. Non si potranno fare nuovi abbonamenti in Curva Nord dato che il cuore della tifoseria nerazzurra, causa i noti limiti di capienza, è già esaurita con quelli fatti ad inizio stagione e i carnet promozionali acquistabili senza tessera del tifoso. Ma in tutti gli altri settori, per gli sportivi interessati c'è ancora la possibilità di abbonarsi: per seguire tutte le gare casalinghe del girone di ritorno si pagheranno 115 euro in gradinata, 160 in tribuna inferiore e 231 in quella superiore. Previsti anche gli abbonamenti ridotti per donne, ultrasessantenni, invalidi con certificazione e ragazzi fra i 14 e i 16 anni: per queste categorie i prezzi sono, rispettivamente, di 80 euro nel primo settore e di 20 e 185 negli altri due.

Per fare l'abbonamento è necessario recarsi al Pisa Point di via Bianchi muniti di un documento d'identità e anche della cosiddetta “fidelity card” dato che l'abbonamento sarà caricato su quest'ultima tessera. Chi non ce l'avesse, potrà sottoscriverla direttamente al momento di abbonarsi. Confermata anche la promozione “Speciale Ragazzi”: per tutti i giovani fra i 6 e 14 anni prezzo unico a 18 euro a patto che sia stato sottoscritto un abbonamento da parte di un parente entro il quarto grado in qualità di accompagnatore.

Per quanto riguarda la squadra, invece, è arrivato l'atteso verdetto del giudice sportivo: Filippini salterà la sfida con l'Arezzo per squalifica. Al Pisa è stata inflitta anche una multa di cinquecento euro “perché propri sostenitori, all'inizio della gara, introducevano e accendevano numerosi bengala il cui fumo costringeva l'arbitro a ritardare l'orario d'inizio della gara”. Designato anche l'arbitro di domenica: Pisa-Arezzo sarà diretta da Sozza di Seregno, coadiuvato da Trinchieri di Milano e Pacifico di Taranto.