Arezzo, 21 gennaio 2018 - I 5 Stelle sono i primi a ufficializzare le loro candidature per le elezioni politiche del 4 marzo. Lo fanno, designando anche i nomi che gli aretini si troveranno dinanzi nelle schede di Camera e Senato con la convention di Pescara. La capolista al listino proporzionale della circoscrizione Arezzo-Siena-Grosseto sarà la deputata uscente Chiara Gagnarli, cortonese, una delle figure che veniva data per sicura fin dalla vigilia. Al numero 4 ci sarà Tiziano Mugnai, valdarnese di San Giovanni. Tra i supplenti ci sarà anche un altro aretino, l'ex consigliere comunale Lucio Bianchi.

Il capolista al senato, sempre per il proporzionale, ma nella circoscrizione Toscana 2 che comprende oltre ad Arezzo, Siena e Grosseto anche Pisa e Livorno sarà invece Gregorio De Falco, l'ex comandante della capitaneria di porto di Livorno che nella notte del naufragio della Concordia si oppose al capitano Schettino, ordinandogli con parole dure di risalire a bordo. Al secondo posto l'avvocato valdarnese (di Bucine) Donella Bonciani. Resta fuori, fra gli aretini, l'ex assessore alla cultura della giunta Lucherini, Armando Cherici che si era candidato alle parlamentarie

Sono per ora gli unici nomi ufficiali. Dagli altri partiti solo ipotesi, così come anche per i 5 stelle nei collegi uninominali, non interessati alle parlamentarie. Nel collegio uninominale di Arezzo il candidato del Pd potrebbe essere il deputato uscente Marco Donati, mentre è ormai tramontata l'ipotesi di un ritorno nella terra d'origine di Maria Elena Boschi. Per il centrodestra il nome potrebbe essere quello di Maurizio D'Ettore, segretario provinciale, mentre i Liberi e Uguali sembrano intenzionati a schierare l'ex sindaco di Cavriglia Ivano Ferri.

Al senato sempre in predicato per un posto c'è l'assessore regionale del Pd Vincenzo Ceccarelli, ma ancora niente di definito. Tommaso Nannicini, l'economista montevarchino figlio dell'ex deputato ed ex sindaco Rolando,potrebbe essere messo in lista a Milano. E' lui che si sta occupando della stesura del programma democratico. Stefano Mugnai, valdarnese e segretario regionale di Forza Italia, sarà sicuramente il numero uno per Palazzo Madama del suo partito al proporzionale. Tra i possibili, sempre nel centrodestra, il sindaco di Castiglion Fiorentino Mario Agnelli, di cui si era parlato per una candidatura alla Camera in quota Lega, partito per il quale ha ottime chances di ingresso in lista e anche di elezione l'assessore a Palazzo Cavallo Tiziana Nisini.