Perugia, 6 giugno 2018 - Domenica 10 giugno otto comuni umbri sono chiamati a rinnovare sindaco e consiglio comunale. Si vota dalle 7 alle 23. A Terni, Spoleto, Corciano e Umbertide, comuni con piu' di 15mila abitanti, non è escluso che si vada al ballottaggio del 24 giugno; mentre si voterà in un'unica giornata nei più piccoli Passignano sul Trasimeno, Cannara, Trevi e Monte Santa Maria Tiberina.

Terni, guidata dal commissario prefettizio Antonino Cufalo dallo scorso febbraio, va al voto anticipato, dopo le dimissioni dell'ex sindaco del Pd Leopoldo Di Girolamo seguite al dissesto finanziario. A sfidarsi per lo scranno piu' alto di Palazzo Spada e per guidare la citta' fuori dalla crisi industriale saranno otto contendenti.

Per il Pd l'ingegnere 'esterno' al partito Paolo Angeletti, per il Movimento 5 stelle il capogruppo in consiglio comunale, Thomas De Luca e per il centrodestra unito l'avvocato Leonardo Latini, nome proposto dalla Lega e poi accettato dal resto della coalizione. Se la lista Terni civica supporterà Latini - così come il Popolo della Famiglia - e Terni immagina sarà con il Pd, altre due civiche correranno da sole. Si tratta di Senso civico, guidata dal candidato sindaco Alessandro Gentiletti, che ha unito Leu e Terni valley e Prima Terni di Andrea Rosati. Infine per la fascia tricolore di Terni correranno Piergiorgio Bonomi di CasaPound, Emiliano Camuzzi di Potere al Popolo e Mariano De Persio del Partito Comunista.