Stop agli abusi sui bambini
Stop agli abusi sui bambini

Milano, 23 giugno 2017 – È stata Milano la terza tappa di “Stop agli abusi sui bambini”, progetto lanciato e sostenuto da Menarini in collaborazione con la Società Italiana di Pediatria (SIP) e la Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP).

Obiettivo del progetto, il primo al mondo di tale portata, è creare una rete antiabuso a tutela dei bambini vittime di abusi e violenze. La città meneghina è stata sede del corso di formazione per i medici, lanciato e sostenuto da Menarini in collaborazione con la Società Italiana di Pediatria (SIP) e la Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP).

Saranno circa 45 i pediatri della Lombardia che hanno ricevuto una formazione specializzata sugli strumenti clinici e giuridici per riconoscere e intercettare i segnali di abusi sui bambini vittime di violenze. Sono molti i casi sommersi di storie di violenza e abusi ogni anno, i minori sono a rischio di subire incuria, maltrattamenti, violenze psicologiche e fisiche, ogni anno le statistiche individuano circa 70-80 mila bambini e adolescenti quali vittime di tali esperienze dolorose.  Nel 70% dei casi violenze e abusi fisici, psicologici e sessuali sono consumati tra le mura di casa, due volte su tre per mano di un genitore.

Le sofferenze restano troppo spesso coperte dal silenzio ed è per questo che Menarini, attraverso il sostegno di eventi formativi diretti ai medici, realizzati in collaborazione con la Società Italiana di Pediatria (SIP) e la Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP), ha scelto di puntare sulla creazione di una rete antiabusi su tutto il territorio nazionale. L’investimento di Menarini per il progetto è pari a 1 milione di euro.

Nel corso del 2017 molti altri medici parteciperanno ai corsi che si terranno in altre 15 città italiane. L’iniziativa contribuirà a risvegliare le coscienze sulla tematica: i pediatri e i medici che seguiranno i corsi diventeranno un punto di riferimento per i colleghi sul territorio, saranno in grado di fornire consigli e aiuto per la gestione di casi sospetti di abusi e maltrattamenti. Tutto questo aiuterà a fare uscire dall’ombra un numero sempre maggiore di piccole vittime e di aumentare le denunce.

“Giunge anche in Lombardia la rete di pediatri e medici a salvaguardia dei bambini vittime di abusi e maltrattamenti. Menarini ha elaborato tale progetto con l’intento di far diffondere la formazione medica in tutte le regioni, perché purtroppo queste tristi storie di cronaca non risparmiano nessun luogo della penisola – intervengono Alberto Giovanni e Lucia Aleotti, Vicepresidente e Presidente del Gruppo Menarini – Il progetto è per questo unico nel suo genere e rende l’Italia d’esempio per tutti gli altri paesi nel mondo. Crediamo fermamente nel valore sociale di questa rete di medici sentinella. Sensibilizzare i medici su queste tematiche consentirà di salvaguardare la crescita sana e serena dei bambini, è il nostro contributo per abbattere drasticamente il numero di storie dolorose che nessuno vorrebbe mai leggere sui giornali”.