Pistoia, 8 settembre 2018 - Grande festa ieri sera (7 settembre) davanti alla chiesa di San Giovanni Fuorcivitas per la Pistoiese, che si è così svelata alla città con una spettacolare cerimonia. A fare gli onori di casa Linda Samoni e Giada Benesperi, che hanno subito invitato sul palco Gabriele Magni. L’assessore allo sport ha confermato che il Comune sta lavorando senza sosta per consentire alla Pistoiese di giocare in casa fin dalla prima partita. Dopo la presentazione dei portieri (Lorenzo Crisanto, Gabriel Meli e Jacopo Pagnini) e i difensori (Andrea Cagnano, Filippo Dosio, Alberto Dossena, Hamza El Kaouakibi, Andrés Llamas Acuña, Kley Luka, Zach Muscat, Leonardo Terigi ed Emanuele Viti), è toccato a un sindaco Tomasi acclamato dai tifosi spendere parole per la Pistoiese, della quale è tifoso fin da ragazzo. «Questo – ha detto – è il clima e il calcio che vorremmo vedere. Qui c’è passione e si respira lo spirito di attaccamento alla squadra. Adesso dobbiamo metterci a lavoro per pensare a quale sarà il futuro dello stadio, di sicuro dovremo intervenirci». E ha ammonito così i giocatori: «Onorate la maglia e la città, fateci divertire. Si vince e si perde insieme, ma dovete dimostrare attaccamento alla maglia». Dopo il saluto del prefetto Emilia Zarrilli, sono stati presentati i centrocampisti (Francesco Cerretelli, Gregorio Luperini, Viviano Minardi, Alberto Picchi, Jami Rafati, Paolo Regoli, Antonio Tartaglione e Leandro Vitiello) e gli attaccanti (Marco Cellini, Iacopo Fanucchi, Riccardo Forte, Emmanuel Latte Lath, Emanuele Rovini e Alessio Sallustio). Poi il sindaco è tornato sul palco, questa volta per annunciare che Gregorio Luperini sarà il capitano arancione di questa stagione e per consegnargli la fascia di capitano. Il tutto tra gli applausi delle centinaia di persone presenti e degli ultras.

Non è mancato il saluto del presidente arancione, Orazio Ferrari, che ha rappresentato la squadra alla presentazione per l’ottavo anno consecutivo. «Una squadra importante – l’ha definita – della quale sono molto soddisfatto e che ha tutte le carte in regola per fare un buon campionato». Soddisfatto anche mister Paolo Indiani: «La squadra si allena da due mesi, adesso speriamo di iniziare a giocare. I ragazzi lavorano bene, possiamo fare belle cose. L’obiettivo è fare meglio dell’anno scorso».