GIOVANNA LA PORTA
Cronaca

Muore a 8 anni per una malattia, intera comunità sotto choc

Massa e Cozzile, struggente il messaggio della scuola che frequentava il piccolo: “Ti teniamo nel cuore, sarai presenza eterna”

Un medico in una foto di repertorio

Un medico in una foto di repertorio

Massa e Cozzile (Pistoia), 15 giugno 2024 – È morto a solo 8 anni. Adriano è stato sconfitto da una terribile malattia. Un dolore devastante per la famiglia e per tutti coloro che gli volevano bene, tra questi la comunità scolastica, sotto choc, che ha diffuso la notizia sul sito dell’Istituto Pasquini. Il piccolo frequentava la classe seconda della scuola primaria Amicizia, uno dei fiori all’occhiello del comprensivo di Massa e Cozzile. Una comunità di istruzione di formazione vecchio stampo, fatta di valori e sentimenti che vanno oltre i contenuti e le competenze scolastiche. Un istituto diventato famoso anche per avere adottato come mascotte un gatto nero, Bernardo, ed averlo cresciuto, accudito e coccolato per 16 anni, fino al momento dell’addio, ed avergli poi dedicato una statua. Più che una scuola, una famiglia che adesso piange la scomparsa di una piccola anima. Il funerale sarà celebrato questo pomeriggio alle 15.30 nella chiesa di Santa Rita.

“Una tragedia – affermano le docenti – i bambini sono disperati. Era da ottobre che entrava e usciva da scuola per curarsi. Purtroppo, non è servito a nulla". Sembra che sia stata proprio una delle sue insegnanti ad accorgersi che qualcosa non andava e a consigliare ai genitori una visita specialistica. "La nostra scuola si stringe intorno al dolore di questa famiglia, che è anche il nostro dolore".

Le maestre hanno scritto e dedicato ad Adriano una poesia, pubblicata sulla pagina Facebook e sul sito: "Non possiamo tenerti per mano e allora ti teniamo nel cuore ed è lì che sei e sarai presenza eterna, ed è quello il posto più bello che abbiamo. Ci diranno che non possiamo toccarti, vero, ma nel cuore noi ti sentiamo. Ci diranno che non possiamo vederti, vero, ma gli occhi ricoprono le distanze e nel cuore non c’è distanza. Ci diranno che non possiamo udire la tua voce, vero, ma noi ti ascoltiamo e in noi fai rumore! Ci diranno che non possiamo parlarti, vero, ma a cosa servono le parole? Tu ci fai battere il cuore! E se il cuore è l’organo della vita, anche se noi non ti teniamo per mano, non ti vediamo e non ti parliamo, facciamo molto di più, ti teniamo nel cuore. Noi ti teniamo nella nostra vita. In ricordo di Adriano le tue maestre, i tuoi compagni di classe e tutta la comunità scolastica dell’Istituto Pasquini". Una composizione che ha commosso tutti. Tanti i messaggi di condoglianze e vicinanza che si sono susseguiti immediatamente. Oggi, alle esequie, parteciperà l’intero paese per dare l’ultimo saluto a questo piccolo angelo.