La perquisizione in corso a Grosseto
La perquisizione in corso a Grosseto

Grosseto, 11 ottobre 2018 - Sono in corso da stamani perquisizioni, disposte dalla procura di Grosseto, alla sede dell'Acquedotto del Fiora, la società che gestisce il servizio idrico nelle province di Grosseto, Siena e parte di Livorno. Perquisizioni in corso anche a Siena e Milano. Anche i dipendenti sono bloccati all'ingresso principale.

Gli indagati al momento sono quattordici, quattro le società coinvolte dalle perquisizioni, i reati contestati sono corruzione, turbativa d'asta, falso ideologico e truffa ai danni dello Stato.

Polizia stradale, polizia municipale e guardia di finanza sono nella sede grossetana di via Mameli dove l'ingresso al pubblico è interdetto. Impegnato anche il nucleo repressioni frodi tecnologiche di Roma.

L'indagine "Black water" verte su gare d'appalto dell'Acquedotto del Fiora che gli indagati avrebbero pilotato affinché gli appalti venissero dirottati verso alcune società (la Newlisi Spa di Milano, la Ecospurghi Amiata Snc di Siena, la Ecospurghi Casprini di Siena, la F.lli Marconi di Grosseto e la Autospurgo Labianca di Grosseto.

Quattordici gli avvisi di garanzia per corruzione e turbativa d'asta.