Larissa Iapichino dopo il record (dalla pagina Facebook della Fidal)
Larissa Iapichino dopo il record (dalla pagina Facebook della Fidal)

Firenze, 12 giugno 2020 - Ci siamo, dopo il lungo lockdown e le difficoltà per allenarsi e tenersi in forma l'atletica torna in pista. Uno dei talenti più interessanti della nostra atletica, la saltatrice in lungo fiorentina Larissa Iapichino, ha deciso di fare il suo esordio stagionale il 4 luglio a Vittorio Veneto (Treviso) nell'ambito del "Memorial Ivo Merlo".

Per l'azzurrina (figlia dell'ex primatista italiano del salto con l'asta Gianni Iapichino e della saltatrice due volte campione del mondo Fiona May) sarà un primo interessante test in questa stagione condizionata dalla pandemia di coronavirus e che parte in forte ritardo. 

Adesso, il sogno (per nulla nascosto) è quello di puntare ai Giochi Olimpici a Tokyo, "sfruttando" l'anno in più dovuto al rinvio al 2021. 

Con 6,64 ai campionati italiani allievi di Agropoli (giugno 2019), Larissa Iapichino ha stabilito i primati italiani allieve e juniores di salto in lungo. Sempre nel 2019 ha vinto il titolo europeo under 20. Saltatrice (e ostacolista) della Firenze Marathon è allenata da Gianni Cecconi e Ilaria Ceccarelli.