BARBARA BERTI
Cronaca

Veti dem alla candidatura. Ora Saccardi punge Giani: "Figurati se do retta a lui"

Governatore contro le fughe in avanti, lei: "Non ascoltavo neanche il babbo...". Intanto Iv conferma il voto contrario alla delibera del Pd sugli AirBnb: clima teso.

Veti dem alla candidatura. Ora Saccardi punge Giani: "Figurati se do retta a lui"

Veti dem alla candidatura. Ora Saccardi punge Giani: "Figurati se do retta a lui"

"Mi candido? Chiedetelo agli altri cosa faccio. Sanno tutto meglio di me. C’è anche chi sa quali e quante liste civiche mi sostengono". Così la vicepresidente della Regione, Stefania Saccardi, con una punta di ironia, risponde a chi vorrebbe sapere qualcosa in più sulla sua possibile candidatura per la corsa a Palazzo Vecchio di giugno 2024. Saccardi, il cui nome ormai circola da giorni non conferma e non smentisce l’eventuale scesa in campo.

D’altronde su Firenze "è la punta di diamante del partito" come ribadisce il coordinatore cittadino di Italia Viva, Francesco Grazzini, durante l’iniziativa "Affitti brevi turistici. Opportunità o rischio per i centri storici? Risposte concrete o proposte ideologiche" che si è tenuto ieri al Caffè Letterario delle Murate dove le consigliere comunali renziane, Mimma Dardano e Barbara Felleca, hanno ribadito il no alla delibera per disciplinare gli Airbnb - locazioni turistiche brevi. Variante alle norme tecniche di attuazione al regolamento urbanistico - che sarà discussa durante il consiglio comunale di domani pomeriggio.

Un ’no’ già dichiarato in commissione e che sarà confermato "salvo eclatanti novità" (che al momento non ci sono). Il voto contrario di Italia Viva è presto spiegato: "Una norma che da un lato prova a regolamentare il turismo e dall’altro a salvaguardare l’emergenza abitativa e, quindi, sta nel mezzo delle due questioni e di fato non serve a nulla" dice Dardano, mentre Felleca sottolina "l’assenza di una strategia sul turismo: non c’è una visione di medio lungo termine". Insomma, in consiglio comunale si va verso una spaccatura della maggioranza che forse rispecchia la reale posizione che c’è al momento tra il Partito Democratico e Italia Viva, nonostante le prove di luna di miele degli ultimi giorni.

Se sulla ’questione’ Saccardi, il segretario Dem, Emiliano Fossi, nelle ore scorse aveva invitato i suoi e i possibili alleati "a non fare fughe in avanti", il governatore Eugenio Giani gli aveva fatto subito eco sostenendo che il "problema non si porrà, perché si arriverà a una candidatura congiunta".

La vicepresidente della Regione, però, mette tutti a tacere perché "non mi ha mai detto che fare mio babbo, figurati se me lo dice Giani". Al momento la ’questione’ Saccardi resta eccome. E con lei i tanti voti che può portare alla causa, basta ricordare che alle ultime politiche, candidata nel collegio per il Senato, superò il 12%.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro