"Suo figlio deve pagare una cauzione". Ma l’anziana non cade nel tranello: sventata l’ennesima truffa

Una donna di 70 anni ha sventato una truffa ai suoi danni, rifiutando di pagare una cauzione al falso maresciallo che aveva fatto uscire di casa suo figlio. La donna ha avuto dei dubbi e ha chiamato la polizia.

"Suo figlio deve pagare una cauzione". Ma l’anziana non cade nel tranello: sventata l’ennesima truffa
"Suo figlio deve pagare una cauzione". Ma l’anziana non cade nel tranello: sventata l’ennesima truffa

Una donna di 70 anni ha sventato un truffa ai suoi danni non credendo al falso maresciallo che, dopo essere riuscito a far uscire di casa suo figlio, la invitava a versare una sorta di cauzione per evitargli l’arresto. Il tentativo di raggiro è stato messo a segno in zona Coverciano. La donna avrebbe ricevuto la telefona di un sedicente carabiniere e avrebbe passato subito il telefonino al figlio 40enne che era con lei e al quale il truffatore avrebbe detto di andare a ritirare urgentemente un atto giudiziario. L’uomo sarebbe così uscito mentre il falso carabiniere avrebbe telefonato di nuovo alla donna spiegandole che il figlio era in stato di fermo e che era necessario pagare una cauzione in denaro o gioielli. La settantenne ha avuto dei dubbi, ha spiegato che avrebbe preso un taxi e sarebbe andata lei stessa in caserma. I truffatori hanno così desistito. La donna ha, poi, chiamato la polizia.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro